Assegno unico, buone notizie ad agosto 2022: doppia sorpresa in arrivo

Buone notizie per molte famiglie che ad agosto 2022 potranno beneficiare del doppio pagamento dell’assegno unico universale per figli a carico. Ecco chi ne ha diritto.

Vera e propria novità del 2022, occhio all’erogazione dell’assegno unico universale per figli a carico nel corso del mese di agosto. Questo in quanto in molti hanno diritto al doppio pagamento. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere.

assegno unico doppio pagamento
Foto © AdobeStock

figli sono senza alcuna ombra di dubbio la gioia più grande per ogni genitore. È sufficiente un loro sorriso, in effetti, per sentirsi subito meglio e riuscire ad affrontare la giornata migliore dei modi. Oltre all’aspetto sentimentale, però, bisogna fare i conti anche quello pratico. Mantenere e crescere un figlio, infatti, comporta inevitabilmente dei costi non affatto indifferenti.

Proprio per questo motivo non stupisce che siano molti a prestare particolare attenzione a delle misure ad hoc come ad esempio l’assegno unico universale per i figli a carico. Quest’ultimo, ricordiamo, verrà erogato anche nel corso del mese di agosto, con molti che potranno addirittura beneficiare di un doppio pagamento. Ma come è possibile e per quale motivo? Entriamo quindi nei dettagli per vedere cosa sta succedendo e tutto quello che c’è da sapere in merito.

Assegno unico, in arrivo doppio pagamento ad agosto 2022: tutto quello che c’è da sapere

Come già detto, anche nel corso del mese di agosto 2022 l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale effettuerà i pagamenti dell’assegno unico universale per i figli. Quest’ultimo, ricordiamo, rivolto ai nuclei famigliari con figli aventi un’età compresa tra i sette mesi della gestazione fino ai 21 anni di età a carico dei genitori.

Misura che ha fatto il suo esordio proprio nel corso del 2022, interesserà sapere che nel corso dell’ottavo mese dell’anno si assisterà ad un doppio pagamento di tale assegno. Ma per quale motivo e soprattutto chi ne ha diritto?

Ebbene, in base alle ultime informazioni disponibili in merito, infatti, nei prossimi giorni molte famiglie si vedranno accreditare ben due mensilità, ovvero quella di maggio e di giugno. Come è facile intuire, quindi, non si tratta altro che del pagamento degli arretrati delle due mensilità in questione, nel caso in cui i soggetti interessati non abbiano già beneficiato nei mesi scorsi del relativo accredito.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

A tal proposito, infatti, ricordiamo che chi ha presentato apposita domanda entro lo scorso 30 giugno 2022 ha diritto agli arretrati a partire dal mese di marzo. Coloro che presentano apposita domanda a partire dallo scorso 1° luglio, invece, si vedranno erogare tale misura a partire dal mese successivo alla presentazione della domanda stessa. In tal caso, però, non vengono riconosciuti gli arretrati.