Patatine ritirate dagli scaffali per “rischio chimico”: cosa è stato trovato al loro interno

Attenzione, i lotti di queste patatine sono stati ritirati in via precauzionale dagli scaffali per “rischio chimico”. Ecco cosa è stato trovato al loro interno.

In base a quanto si evince dal sito del Ministero della Salute i lotti di queste patatine sono stati oggetto di richiamo, in via precauzionale, per “rischio chimico”. Ma di quali si tratta? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

tortilla chips richiamo
Foto © AdobeStock

Attività lavorativa, famiglia, piccoli imprevisti quotidiani e tanto altro ancora. Sono davvero molte le cose da dover fare e che richiedono il nostro massimo impegno. Non stupisce quindi il fatto che possa capitare a tutti quanti di svolgere alcune attività comuni, come ad esempio fare la spesa, senza nemmeno rendersi effettivamente conto di quello che si sta acquistando.

In tale ambito, fortunatamente, giungono in nostro aiuto gli addetti ai lavori che provvedono a segnalare eventuali problemi. Ne è un chiaro esempio quanto si evince dal sito del Ministero della Salute, dove è stato segnalato il richiamo dei lotti di queste patatine per “rischio chimico”. Ma di quali si tratta? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Patatine ritirate dagli scaffali per “rischio chimico”: tutto quello che c’è da sapere

Ogniqualvolta si fa la spesa è importantissimo prestare la massima attenzione alle caratteristiche degli alimenti che mangiamo. Questo al fine di evitare di dover fare i conti con spiacevoli inconvenienti. In tale ambito, come già detto, giungono in nostro aiuto il Ministero della Salute e le varie autorità competenti, che segnalano eventuali problematiche.

Ne è un chiaro esempio la recente segnalazione in merito al ritiro di questo caffè dagli scaffali per “rischio chimico”. Ma non solo, sempre in base a quanto reso noto di recente dal Ministero della Salute sul proprio portale sugli Avvisi di sicurezza e ai Richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori, inoltre, di recente sono stati oggetti di richiamo anche i lotti di queste patatine. Ma di quali si tratta?

Ebbene, si tratta di tutti i lotti di tortilla chips salate biologiche a marchio Santa Maria per via della “sospetta presenza di atropina e scopolomina”. Il ritiro, sottolineiamo in via precauzionale, riguarda i sacchetti da 125 grammi, a prescindere dal numero di lotto e del termine minimo di conservazione o data di scadenza.

Le tortilla chips oggetto di richiamo, così come si evince dalla nota del Ministero della Salute, sono state prodotte per l’azienda svedese Santa Maria AB, da Snack Food Poco Loco NV in uno stabilimento in Belgio.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Sempre a scopo precauzionale, quindi, come si legge d’altronde nelle avvertenze, l’azienda
consiglia di non consumare il prodotto segnalato e di restituirlo al punto vendita presso il quale è stato acquistato”