Superenalotto milionario: e ora cosa succede? Quanto guadagna davvero chi ha vinto

Vincere al Superenalotto è diventata di recente ormai una ossessione per i cittadini italiani. Il difficile, però, nel caso, viene dopo.

Il Superenalotto, ad oggi è certamente diventato il gioco preferito dagli italiani. Cosa succede nel momento in cui si scopre di aver vinto un premio inimmaginabile con pochi numeri indovinati? Succede la cosa più ovvia, tocca incassare i soldi. Le modalità di incasso di conseguenza diventano varie, tra queste abbiamo quella che prevede la scelta di un notaio.

cosa fare dopo una grossa vincita
adobe

Vincere è di sicuro una delle cose più belle ed emozionanti che possano capitare nella vita. Giochi, lotterie, qualsiasi dinamica che comporti l’incasso di una grossa somma di denaro di sicuro da vita ad una sequela di emozioni e belle sensazioni che di certo soltanto chi è protagonista di tali eventi può raccontare alla perfezione. Nel caso, noi possiamo limitarci ad ascoltare, a leggere, al massimo a conoscere i vari iter burocratici che seguono la stessa vincita.

Oggi insomma, considerato il momento di crisi profonda, il periodo nero derivante dal post pandemia e dal conflitto scoppiato da qualche mese in Ucraina, il Superenalotto è diventato forse il faro di speranza per milioni e milioni di cittadini. Niente di più naturale, niente di più ovvio forse. La cosa importante è che tutto avvenga con la massima moderazione, non diventare insomma schiavi del gioco, dei numeri, delle puntate e della sete di vittoria.

A proposito, ma cosa succede davvero dopo aver vinto? Come si svolge il tutto? A chi bisogna rivolgersi per procedere all’incasso della somma di denaro conquistata? Una scelta molto indovinata potrebbe rivelarsi quella di affidarsi ad un professionista che possa mettere al servizio del fortunato vincitore tutti i suoi servizi. Per incassare la somma vinta al gioco si hanno a disposizione 90 giorni dal giorno in cui la notizia della vincita risulta pubblicata sul Bollettino ufficiale generale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

“6” al Superenalotto? Forse la cosa meno difficile: ecco come si svolge tutta l’operazione di incasso

A seconda del premio da incassare  e del gioco in questione vanno rispettato le seguenti modalità con relativi termini di riscossione :

  • le vincite fino a 520 euro possono essere riscosse presso qualsiasi ricevitoria Sisal nel termine di 60 giorni solari dal giorno successivo alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale generale. In alternativa, entro lo stesso termine, si possono riscuotere nei punti di pagamento gestiti direttamente da Sisal che sono: Ufficio Premio Sisal di Via A. Tocqueville 13 20154 Milano e Ufficio Premio Sisal di Via Sacco e Vanzetti, 89 00155 – Roma;
  • le vincite fino a 5.200 euro possono essere riscosse con pagamento immediato presso la ricevitoria nella quale si è effettuata la giocata entro 60 giorni. Oltre questo termine (ma comunque entro 90 giorni) si possono riscuotere nei punti di pagamento gestiti direttamente da Sisal: Ufficio Premio Sisal di Via A. Tocqueville 13 20154 Milano e Ufficio Premio Sisal di Via Sacco e Vanzetti, 89 00155 – Roma;
  • per riscuotere le vincite comprese tra 5.200 e 52.000 euro serve una richiesta di bonifico presso i Punti Pagamento Premi di Sisal, entro 60 giorni solari, oppure presso i punti di pagamento gestiti direttamente da Sisal: Ufficio Premio Sisal di Via A. Tocqueville 13 20154 Milano e Ufficio Premio Sisal di Via Sacco e Vanzetti, 89 00155 – Roma entro 90 giorni. Dopo aver verificato il tagliando di gioco, il vincitore riceve la somma entro 30 giorni solari dalla data di consegna della ricevuta;
  • le vincite che superano i 52.000 euro possono essere riscosse  entro 90 giorni solari dal giorno successivo alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale generale avendo con sé la ricevuta di gioco vincente (l’originale e non la fotocopia) presso Ufficio Premio Sisal di Via A. Tocqueville 13 20154 Milano o Ufficio Premio Sisal di Via Sacco e Vanzetti, 89 00155 – Roma. Il pagamento avviene entro 30 giorni solari dalla data di consegna della ricevuta se l’importo è fino a 1.000.000 euro mentre per le vincite pari o superiori entro 31 giorni dalla scadenza del termine per la presentazione dei reclami.

In caso di vincita on line è possibile riscuotere la vincita fino a 5.200 euro direttamente con accredito sul conto di gioco. Per le cifre superiori esiste una precisa modalità di riscossione che prevede il raggiungimento del più vicino punto Sisal muniti di :

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
  • documento di identità valido
  • codice fiscale
  • la stampa del dettaglio della giocata dove sono visibili il codice univoco della giocata vincente e il codice che identifica il conto di gioco.

Se si sceglie inoltre di affidarsi ad un notaio per il ritiro della vincita bisogna considerare che questi prenderà una percentuale sulla stessa somma che oscilla tra l’1% ed il 3%, senza dimenticare che il Fisco, tra trattenute ed altro tratterrà complessivamente circa un quinto della vincita complessiva, un vero affare insomma, no?