Crisi idrica, attenzione, fino a 500 euro di multa per chi usa l’acqua in questo modo: il gesto che potrebbe costarvi caro

Crisi idrica, attenzione! Fino a 500 euro di multa per chi usa l’acqua in questo modo: ecco il gesto che potrebbe costarvi caro.

Occhio all’utilizzo dell’acqua, in quanto in determinati casi si rischia di dover pagare sanzioni particolarmente salate. Ma dove e soprattutto per quale motivo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

crisi idrica multa
Foto © AdobeStock

L’estate è arrivata, portando con sé le alte temperature tipiche della stagione e la voglia di trascorrere dei momenti all’insegna del relax, magari al mare mentre si viene baciati dal sole. Valido alleato contro il caldo è indubbiamente l’acqua. Proprio quest’ultima, però, è finita di recente al centro dell’attenzione per via dell’allarme siccità. Una situazione che non passa di certo inosservata, che potrebbe portare a dover fare i conti con conseguenze indesiderate.

A tal proposito, ad esempio, abbiamo già avuto modo di vedere assieme come siano in molti a chiedersi se sia a rischio anche l’acqua in bottiglia. Se tutto questo non bastasse, si invita prestare attenzione all’utilizzo dell’acqua, in quanto in determinati casi si rischia di dover pagare sanzioni particolarmente salate. Ma dove e soprattutto per quale motivo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito e soprattutto cosa non fare.

Crisi idrica, attenzione, fino a 500 euro di multa per chi usa l’acqua in questo modo: cosa c’è da sapere

Come già detto è importante prestare attenzione all’utilizzo dell’acqua, in quanto in determinati casi si rischia di dover pagare sanzioni particolarmente salate, fino a ben 500 euro. Ma dove e soprattutto per quale motivo? Ebbene, come riportato su Informazione Oggi, sempre più Comuni decidono di promuovere ordinanze per evitare inutili sprechi.

In diverse zone del nostro Paese, ad esempio, è vietato annaffiare giardini e orti che non siano a uso commerciale. Stesso discorso anche per quanto riguarda il lavaggio dell’auto, il riempimento delle piscine e così via. In parole povere è possibile utilizzare l’acqua solamente per scopi di tipo alimentare o igienico.

Crisi idrica, attenzione, fino a 500 euro di multa per chi usa l’acqua in questo modo: ecco dove

Entrando nei dettagli, sempre come riportato su Informazione Oggi, in Emilia Romagna è stato chiesto di ridurre le irrigazioni del 20%. Ma non solo, gli abitanti dei Comuni di questa Regione sono stati invitati a non utilizzare l’acqua per altri scopi che non siano quelli necessari. Stessa ordinanza anche da parte del Sindaco di Livorno, in Toscana.

Nel caso in cui una persona venga sorpresa, in determinate zone, a innaffiare il giardino, ecco che rischia di dover pagare multe dai 100 euro ai 500 Euro. Una sanzione non affatto indifferente, volta a spingere le persone ad evitare inutili sprechi di acqua.

Allo stesso tempo, onde evitare di dover pagare sanzioni particolarmente salate, si invita a prestare attenzione all’introduzione di eventuali restrizioni nel proprio Comune di riferimento.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base