Fare la spesa al supermercato o al mercato? La risposta vi sorprenderà

I tempi che stiamo vivendo da un po’ di mesi a questa parte di rendono consapevoli di quanto oggi sia dura gestire il quotidiano.

Oggi, considerando la crisi innescata dalla pandemia e quella scaturita dall’inizio del conflitto in Ucraina ci troviamo di fronte, realisticamente parlando ad una condizione sociale forse mai verificatasi negli ultimi trenta o anche quarant’anni. Prezzi in aumento su tutti i fronti, in ogni settore. Difficoltà a trovare un lavoro, famiglie costretti a fare i salti mortali pur di far quadrare il bilancio domestico. Una situazione insomma fino a pochi mesi fa inimmaginabile.

chi produce prodotti lidl
ansa

Oggi, cosi come riportato da praticamente qualsiasi mezzo di informazione, come testimoniato da qualsiasi cittadino, confermato da istituti di statistica e movimenti dei consumatori fare la spesa è diventato estremamente difficile. Pezzi aumentati a dismisura praticamente in merito ad ogni tipologia di articolo, che si tratti o meno di bene di prima necessità. Farina, latte, uova, pane, ogni cosa è aumentata, ogni cosa oggi fa sentire il peso del momento critico che si vive.

Ci troviamo di fronte ad un momento forse senza precedenti considerando la sua generale complessità. Oggi, non siamo in grado di determinare, stando alle informazioni che ci arrivano, i motivi di tali sconsiderati aumenti di prezzo. Aumenti che come abbiamo potuto notare riguardano anche i servizi, luce e gas, carburante, ristoranti, pizzerie, tutto di tutto insomma. Niente di minimamente paragonabile alle più pessimistiche proiezioni dei mesi passati.

Fare la spesa è ormai un incubo, gli italiani si dividono: mercato o supermercato?

Nella maggior parte dei casi la domanda degli italiani nel momento di andare a fare la spesa ha come riferimento chiaramente il luogo dove andare a spendere i propri soldi. Dove trovare la convenienza? Dove il miglior rapporto qualità/prezzo? Gli italiani insomma si interrogano e si chiedono se convenga di più andare a fare la spesa al mercato locale oppure al supermercato, chiaramente stando attenti a scegliere quello giusto.

Il confronto tra i due contesti, ognuno con caratteristiche e prezzi propri chiaramente può iniziare confrontando ad esempio i prodotti del reparto di frutta e verdura. Possiamo trovare ad esempio al mercato il cavolfiore a 2,50 €/kg contro 2,10 €/kg del supermercato. Le patate sfuse (1,20 €/kg contro 1,10 €/kg) o il porro 2,50 €/kg contro 2,49 €/kg). L’insalata al mercato costa dai 2,5 ai 4,5 €/kg. Al supermercato si parte da 1,29 €/kg.

Se parliamo poi di frutta possiamo dire che al mercato le mele costano circa 1,80 euro, mentre al supermercato siamo su 1,98 €/kg. Le pere poi possono costare tra i 2,5 al mercato mentre al supermercato dai 2,9 a 4,99 €/kg. Passando alla carne possiamo spendere al mercato circa 14 €/kg per del macinato mentre 18 €/kg per delle salsicce di suino e sempre 14 €/kg per del petto di pollo.  Al supermercato invece troviamo il macinato a 10 €/kg, e il petto di pollo circa 11 €/kg con le salsicce 9,99 €/kg.

Al mercato poi possiamo trovare  orate allevate a 12,90€, sogliole a 12€ e rombi a 45€ al chilo chiaramente. 22 €/kg al supermercato per le sogliole, 21,99 €/kg per i rombi mentre le orate possono costare circa 11,99 €/kg. Stesso discorso per formaggi e latticini chiaramente condizionati da una serie di fattori con il supermercato sempre leggermente più caro. La risposta alla domanda iniziale potrebbe dunque essere molto soggettiva perchè da considerare all’interno di un discorso molto più ampio.

La distanza dai punti vendita, la volontà di sostenere magari realtà locali, ricercare una certa qualità. Il tutto insomma, cosi come anticipato si limita ad una valutazione assolutamente personale. Il supermercato offre determinate dinamiche che il mercato non può offrire cosi come può essere valido il contrario. Si può risparmiare certo, o pagare determinate cose ad un prezzo maggiorato, sostanzialmente però è il cittadino a decidere, ad impostare la cosa, a scegliere dove e come spendere i propri soldi per la spesa quotidiana.

Impostazioni privacy