Prelevare dei soldi contanti: come fare se non si trova un bancomat nelle vicinanze

Oggi prelevare del denaro contante resta importante, ci sono delle valide alternative al classico prelievo tramite lo sportello bancomat.

Nonostante si stia puntando ad un utilizzo sempre maggiore della moneta elettronica, per alcuni italiani diventa indispensabile utilizzare il denaro contante.

foto adobe

Questo vale almeno per le piccole spese quotidiane. Ecco alcuni metodi per prelevare i propri soldi laddove nelle vicinanze non vi sia uno sportello bancomat.

Quali sono le alternative al prelievo allo sportello bancomat

La prima alternativa è quella di recarsi personalmente in banca e quindi utilizzare la cassa all’interno della filiale per prelevare il denaro contante. Questa è una pratica poco diffusa, considerando i tempi di attesa prima di poter usufruire del servizio. Altri istituti di credito, permettono di prelevare del denaro utilizzando l’interfaccia web del proprio conto o utilizzando l’applicazione. Inoltre, in base alla banca che si utilizza, esistono dei metodi alternativi rispetto alla carta bancomat. Si pensi ad esempio al libretto degli assegni.

I prelievi in tabaccheria

Esiste, un altro metodo che è poco conosciuto, ossia la possibilità di prelevare del denaro contante direttamente dal tabaccaio. Almeno in quelli che hanno questa possibilità. Questo servizio è utilizzabile dai clienti di banca Intesa SanPaolo che hanno una carta di debito dei circuiti maestro, mastercard, visa o visa electron.

I clienti di banca5, facente parte dal 2016 del gruppo Intesa SanPaolo, potranno prelevare del contante fino a 150 euro al giorno.

Come si utilizza questo servizio di prelievo

Ad oggi i punti commerciali convenzionati con la banca sono più di 15 mila. Si possono riconoscere dall’apposita pubblicità presente nel locale commerciale o in alternativa si trovano nella lista presente sull’app di Banca 5 o sul sito web di Intesa SanPaolo. Per utilizzare questa modalità di prelievo, bisogna recarsi nell’attività commerciale con la carta di debito, il pin e la tessera sanitaria.

Il prelievo durante l’acquisto di un bene

Vi sono poi alcuni negozi, ad esempio i supermercati, che hanno sottoscritto degli accordi commerciali con gli sportelli bancomat, consentendo di prelevare del contante al momento di un acquisto. La procedura è molto semplice. Ad esempio un cliente che ha fatto un acquisto per 100 euro, potrà richiedere richiedere al titolare del negozio di prendere altri 100 euro in contanti. La quota totale di 200 euro verrà addebitata sul conto corrente del cliente.

Così, il cashback è diventato una valida alternativa ai prelievi tramite lo sportello bancomat. Inoltre la sicurezza, che in una fase iniziale si pensasse potesse essere minata da questo metodo di pagamento, è stata notevolmente migliorata. Tanto che oggi viene considerato uno dei metodi più sicuri per prelevare del denaro contante.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base