In arrivo il bonus trasporti pubblici 2022: chi può richiederlo e come fare la domanda

Il governo sta pensando di introdurre una nuova misura, che si affianca alle altre per dare respiro alle famiglie italiane.

Il governo sta pensando di introdurre un bonus per i trasporti pubblici 2022. A richiederlo potranno essere sia gli studenti che i lavoratori, che ogni giorno si spostano con i mezzi pubblici.

foto adobe

Questo si affianca alle altre proposte al vaglio dell’esecutivo nazionale guidato da Mario Draghi. L’intendo del Premier è quello di dare un minimo di respiro alle famiglie italiane, colpite dalla costante crescita dell’inflazione. Da qui la necessità di introdurre nuovi nuovi bonus e stabilire un taglio al cuneo fiscale.

Chi può richiedere il bonus

Il bonus per il trasporto pubblico potrà essere richiesto da tutte le persone che hanno un ISEE inferiore a €35.000. Il sostegno che verrà concesso per ogni beneficiario è di €60. Per questi fondi il governo ha stanziato 76 milioni di euro, anche se probabilmente non saranno sufficienti a coprire l’intera richiesta. Un milione dovrebbe essere speso solo per la realizzazione di un nuovo sito internet sul quale verranno inserite e gestite le richieste.

Entro quanto deve essere presentata la domanda

Il bonus trasporti non è ancora attivo, anche se dovrebbe partire a breve. Basta considerare che il termine ultimo per presentare la domanda sarà il 31 dicembre 2022. Sarà possibile richiederlo per una sola persona del nucleo familiare e sarà nominale. Quindi non è possibile cederlo ad altre persone. Inoltre, sarà utilizzabile sia per i trasporti regionali che interregionali.

Il bonus trasporti pubblici per studi professionali Ebipro

Al sopracitato bonus trasporti, si affianca quello messo a disposizione da Ebipro. Si tratta dell’ente bilaterale nazionale per gli studi professionali che si occupa di tutela della sicurezza e della salute sul luogo di lavoro, la formazione e il welfare. Quindi è un ente che offre tutela ai lavoratori. Questo tipo di contributo sarà disponibile per ogni dipendete in regola con i versamenti pensionistici che attesta il costante utilizzo dei mezzi pubblici. In questo caso il rimborso previsto è pari al 50% della spesa, con una soglia massima di richiesta che è fissata in 200 euro. Si può già presentare la richiesta per le spese riguardanti l’anno 2021. Il termine ultimo per presentare la richiesta è settembre il 30 settembre 2022.

Come presentare la domanda

Per presentare la domanda è sufficiente accedere al sito internet di Ebipro. Da qui bisognerà entrare nella propria area riservata e compilare la richiesta inserendo copia dell’ultima busta paga disponibile. Anche in questo caso, il contributo può essere richiesto da un solo componente del nucleo familiare. La domanda va presentata entro il 30 giugno dell’anno successivo all’utilizzo. Ad esempio dal 1 gennaio al 30 giugno del 2023. Per chi invece volesse chiedere il rimborso, il termine è fissato per il 30 settembre.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base