Naspi luglio 2022, in arrivo un doppio pagamento: la sorpresa inaspettata

L’Inps ha reso noto che, nel corso della prima settimana del mese, saranno fissati due appuntamenti per la Naspi luglio 2022: mercoledì 6 e venerdì 8.

Per il mese di luglio, i pagamenti Naspi saranno leggermente anticipati rispetto al solito. Gli scorsi mesi, infatti, gli accrediti sono avvenuti intorno al 10 del mese. Mentre per il mese di luglio l’erogazione potrebbe avvenire già mercoledì 6.

Naspi luglio 2022
Adobe stock

L’INPS ha fissato un doppio appuntamento per i percettori di Naspi che attendono il loro assegno per il mese di luglio 2022. Infatti, si è deciso di liquidare l’indennità di disoccupazione anche martedì 12 luglio. Ma ci sarà un altro accredito programmato per lunedì 11 luglio. Per quanto riguarda gli importi questi restano invariati, così come il calcolo adottato che è sempre lo stesso.

Tuttavia, ci sarà un’importante novità che riguarda la maggiorazione legata al bonus di €200 che, a quanto pare, per i percettori di naspi, è stata posticipata al prossimo autunno.

Naspi luglio 2022: pagamenti a partire dal 8 luglio

I pagamenti naspi luglio 2022 partiranno dal 8 luglio, tuttavia l’INPS comunica che saranno previste altre due date per l’erogazione dell’indennità di disoccupazione.

A quanto pare il pagamento della disoccupazione Naspi a luglio arriverà l’8, l’11 e il 12 del mese.

Per controllare lo stato del pagamento, il cittadino ha la possibilità di accedere al portale dell’INPS tramite le credenziali digitali Spid, Cie o Cns.

Per controllare la prestazione è necessario visitare l’area “Tutti i servizi” accedendo a “Nuova assicurazione sociale per l’impiego: consultazione domande”.

Cliccando, invece, sulla voce “Pagamento in corso” l’utente potrà verificare la data dell’accredito.

Come funziona l’indennità di disoccupazione

La Naspi, ovvero la Nuova assicurazione sociale per l’impiego, è un’indennità introdotta nel 2015 tramite il decreto legislativo del 4 marzo, dello stesso anno. Lo scopo di quest’indennità era quella di sostituire la Aspi e la Mini Aspi.

Si tratta di una prestazione economica che viene riconosciuta ed erogata mensilmente ai lavoratori e alle lavoratrici in stato di disoccupazione involontaria. In sostanza, l’INPS eroga l’assegno a coloro che hanno perso il lavoro non in seguito alla presentazione delle dimissioni.

La disoccupazione Naspi spetta a tutti coloro che hanno un contratto di lavoro sia tempo determinato che indeterminato, sia part time che full time.

Non possono beneficiare dell’indennità gli stagisti e lavoratori autonomi.

Affinché, il soggetto che ne ha diritto si veda riconosciuto l’assegno di disoccupazione è necessario presentare un’apposita domanda.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per farlo è possibile affidarsi ad un CAF o ad un patronato, che svolgerà l’intera procedura.