Il sogno di milioni di italiani: quanto costa l’attività che potrebbe cambiarti la vita

Un sogno? Una aspirazione, chissà come altro potrebbe essere definito questo che è un verso e proprio progetto di vita.

Spesso le situazioni che si incontrano nel corso della propria vita possono portare a risvolti inaspettati. Non solo, si può addirittura pensare di trasformare completamente la propria vita non per forza in seguito ad eventi in un certo senso negativi ma anche per una scelta vera e propria. In questo specifico caso certo parliamo di qualcosa di veramente importante.

casa euro 50 al mese
foto adobe

Il sogno di milioni di cittadini? In realtà i sogno sarebbero davvero tanti, tra questi possiamo di sicuro trovare la possibilità di scappare dalla città, di guadagnare più soldi, di fare una vita diversa da quella che generalmente si conduce. C’è un sogno però che potrebbe in qualche modo racchiudere i tre precedenti. Quale? Di sicuro avrete sentito qualcuno parlare di questa particolarissima aspirazione, del tutto moderna tra l’altro.

Il pensiero che molti italiani hanno insomma fisso in testa è quello di trasformare la propria casa in campagna in un agriturismo. Il perchè? I motivi sono per la verità svariati, provare una nuova avventura imprenditoriale, chiaramente provare a guadagnare di più, magari lasciando il vecchio lavoro, fare in modo di valorizzare un patrimonio in disuso, spesso accade anche quello. Le ragioni insomma sono davvero tante. Ma come si riesce a mettere su una simile avventura?

Il sogno di milioni di italiani: ecco tutti i costi da sostenere per la nuova avventura

Aprire un agriturismo non è di certo la più semplice ed economica delle cose. Ovviamente nel caso in cui si possegga ad esempio una casa in campagna e la si vuole adattare ad agriturismo si andrà incontro a lavori di ristrutturazione che sono più complessi rispetto alla costruzione da zero. I costi in certi casi sono davvero molto alti e non rappresenta certo uno scherzo l’idea di avviare dal nulla una simile attività imprenditoriale. Il sogno però è possibile.

Primo passo ovviamente aprire una partita Iva, operazione che generalmente ha un costo che varia dai 300 ai 500 euro. C’è poi il Registro Imprese della Camera di Commercio competente con l’iscrizione che costa sui 200 euro. L’iscrizione alla suddetta camera chiaramente costa una quota annuale che rappresenta un altro piccolo impegno. Inoltre ci saranno 100 euro di diritti di segreteria, 60 euro di imposta di bollo e 50 euro di diritti annuali.

Presentare inoltre la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività). Più di mille euro inoltre per il professionista che si occuperà di preparare la specifica documentazione. Altri 32 euro di marche da bollo inoltre per i documenti in questione. C’è poi il passo dell’associazione di categoria alla quale bisognerà iscriversi, ad esempio Coldiretti, Confagricoltura o Cia, e li siamo su cifre che vanno dai 100 euro ai 150 euro.

Posizioni INPS e INAIL da aprire inoltre, non solo per sé stessi ma anche per i propri dipendenti. In base ai contratti ed al numero dei dipendenti la cifra da spendere non sarà di certo inferiore ai 3000mila euro. Eventuali lavori, piccoli interventi in qualche modo accessori, l’insieme delle cose, non arriverebbe a costare insomma meno di 30mila euro. Parliamo soltanto di preparare la struttura a diventare agriturismo, il resto è tutto da vedere, l’incognita resta, i dubbi faranno parte del gioco che ad ogni modo potrebbe trasformarsi in una incredibile avventura.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base