Una lettera dell’Agenzia delle Entrate spaventa i contribuenti: chi deve fare attenzione

In questi giorni è in arrivo una lettera dell’Agenzia delle Entrate che spaventa i contribuenti, soprattutto le partite IVA.

Si tratta di una lettera che il Fisco invia ad alcuni contribuenti e fa riferimento al cassetto fiscale di moltissime partite IVA. Nella missiva sono riportati anomalie Isa che sono state riscontrate dall’Agenzia delle Entrate. Proprio per questo motivo i titolari di partita IVA potrebbero ricevere, nel cassetto fiscale, delle lettere trasmesse con Entratel all’intermediario.

Una lettera dell'Agenzia delle Entrate
Adobe stock

Negli ultimi giorni milioni di possessori di partita IVA stanno ricevendo una comunicazione dell’Agenzia delle Entrate. La lettera è presente nel cosiddetto cassetto fiscale, disponibile accedendo al portale del fisco.

Ci stiamo, dunque, riferendo al servizio telematico offerto nell’Agenzia e che permette ai contribuenti e agli intermediari di consultare e gestire le informazioni fiscali.

In questi giorni, molti possessori di partita IVA e contribuenti stanno ricevendo delle lettere dall’Ade. I destinatari sono soprattutto i soggetti che applicano i cosiddetti Isa, ovvero gli indici sintetici di affidabilità fiscale.

Una lettera dell’Agenzia delle Entrate spaventa i contribuenti: di cosa si tratta

Le comunicazioni inviate negli ultimi giorni dall’Agenzia delle Entrate ai titolari di partita IVA fanno riferimento alle possibili omissioni o alle anomalie nei dati dichiarati nel modello dei redditi.

Il suddetto documento è inoltrata al fisco in allegato al modello dei redditi. Qualora dalle verifiche fiscali eseguite dovessero risultare delle incongruenze, l’Agenzia delle Entrate provvederà ad inviare un’apposita comunicazione al contribuente.

Si tratta dunque di una comunicazione piuttosto importante, che il contribuente o il suo intermediario possono trovare nel cassetto fiscale disponibile sul portale dell’Agenzia.

Nella missiva sono indicati gli elementi e le informazioni che devono essere riguardate perché presentano o missioni o anomalie.

Come accedere alla lettera

Per controllare il proprio cassetto fiscale e verificare se vi è la presenza della suddetta lettera è necessario accedere al portale dell’Agenzia delle Entrate, tramite identità digitale.

In ogni caso, è sufficiente consultare la casella di posta elettronica certificata per verificare eventuali comunicazioni relative al cassetto fiscale.

Generalmente l’email inviata al contribuente o al suo intermediario può fornire informazioni che riguardano solo l’avviso della presenza di una lettera nel cassetto. In altri casi, invece, offre dei chiarimenti in merito al contenuto della stessa.

Ad ogni modo, il contribuente o l’intermediario possono accedere al cassetto fiscale per controllare tutte le comunicazioni relative a possibili omissioni o anomalia nei dati dichiarati infase di dichiarazione dei redditi.

Cosa fare in caso di comunicazione di anomalie ISA partita IVA

L’Agenzia delle Entrate ha fornito delle indicazioni tramite il provvedimento protocollato numero 2022/237932 del 23 giugno 2022. In tale documento sono state fornite le indicazioni al contribuente su cosa fare nel caso in cui si riceve una lettera per anomalie ISE.

Il fisco ha chiarito che in caso di comunicazione, il contribuente ha la possibilità di optare per due scelte:

  • Offrire chiarimenti in merito alle anomalie riscontrate attraverso l’utilizzo del software fornito dal fisco
  • Regolarizzare gli errori e le omissioni commesse.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base