Fisco, occhio alle novità: c’è chi ha diritto allo sconto sulle cartelle, cosa bisogna fare

Buone notizie per molti di coloro che hanno debiti pregressi con il Fisco. In alcuni casi, infatti, potrebbero beneficiare a breve di uno sconto. Ecco cosa sta succedendo.

In determinati casi molti contribuenti potrebbero a breve beneficiare di uno sconto nel caso in cui si ritrovino alle prese con le cartelle esattoriali. Ma come è possibile? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

sconto cartelle
Foto © AdobeStock

Ormai da oltre due anni, purtroppo, ci ritroviamo alle prese con tutta una serie di eventi negativi che finiscono per avere un impatto non indifferente sulle nostre finanze personali. In molti, purtroppo, si ritrovano a registrare delle minori entrate e per questo riuscire a far fronte alle varie spese risulta sempre più difficile.

A peggiorare la situazione, poi, il timore di dover fare i conti con le possibili conseguenze derivanti da eventuali debiti pregressi con il Fisco. Proprio in tale ambito, pertanto, interesserà sapere che giungono buone notizie per molti contribuenti che in determinati casi potrebbero beneficiare a breve di uno sconto sulle cartelle esattoriali. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Fisco, c’è chi ha diritto allo sconto sulle cartelle: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già avuto modo di vedere assieme che anche nel corso del 2022 è possibile richiedere la rateizzazione del pagamento delle cartelle esattoriali. Sempre in tale ambito, inoltre, interesserà sapere che giungono buone notizie per molti contribuenti. Questo in quanto in determinati casi potrebbero beneficiare a breve di uno sconto sulle cartelle esattoriali. Ma come è possibile?

Ebbene, a parlare di questa ipotesi è stato il Sottosegretario all’Economia Federico Freni. Nel corso di un’intervista rilasciata a Il Messaggero, infatti, Federico Freni ha parlato di pace tributaria. In particolare, in base alle ultime informazioni in merito, si potrebbe optare per uno sconto sulle cartelle nel caso in cui il soggetto interessato decida di rinunciare alla lite con il Fisco.

Stiamo lavorando a un meccanismo analogo a quello già esistente per i giudizi di responsabilità avanti la Corte dei conti“, ha infatti dichiarato Freni. Per poi aggiungere: “Un rito speciale che, ad istanza della parte, consenta di definire la lite prima del giudizio a fronte del pagamento di una somma inferiore“.

Non resta quindi che attendere e vedere se il governo deciderà di optare effettivamente per una misura di questo tipo al fine di venire incontro alle esigenze delle famiglie alle prese con debiti pregressi con il Fisco e che, complice anche la crisi in corso, riscontrano delle serie difficoltà a far fronte alle varie spese.