Assegno unico, ultima chiamata: resta poco tempo per non perdere un sacco di soldi

Affrettatevi! C’è ancora poco tempo a disposizione per richiedere gli arretrati per l’assegno unico universale per i figli. Ecco la data da segnare.

Occhio al calendario! Mancano ancora pochi giorni per poter ottenere anche gli arretrati per l’assegno unico universale per i figli. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

assegno unico arretrati giugno
Foto © AdobeStock

I figli sono senz’ombra di dubbio la gioia più grande per ogni genitore. È sufficiente un loro sorriso, d’altronde, per sentirsi subito meglio e affrontare nel migliore dei modi la giornata. Oltre all’aspetto affettivo, però, bisogna prendere in considerazione anche quello pratico. Non si può negare, in effetti, che mantenere e crescere un figlio comporti senza alcuna ombra di dubbio dei costi non affatto indifferenti.

Proprio in tale ambito non stupisce che siano molti a volgere un occhio di riguardo a delle misure ad hoc come ad esempio l’assegno unico universale. Misura volta a garantire un aiuto alle famiglie con figli, è bene prestare attenzione al calendario. Questo in quanto c’è ancora poco tempo a disposizione per richiedere gli arretrati per l’assegno unico universale per i figli. Entriamo nei dettagli per vedere quale data segnare sul calendario e tutto quello che c’è da sapere in merito.

Assegno unico, c’è ancora poco tempo per richiedere gli arretrati: chi ne ha diritto

Vera e propria novità del 2022, l’assegno unico universale per i figli, ricordiamo, è rivolto alle famiglie con figli aventi un’età compresa tra i sette mesi della gestazione fino ai 21 anni di età. Quest’ultimi, ovviamente, se a carico dei genitori. A tal proposito è bene ricordare che l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale blocca l’erogazione di tale assegno al compimento del diciottesimo anno di età dei figli.

Per poter continuare a ricevere tale assegno, infatti, i soggetti interessati devono presentare apposita dichiarazione per attestare di avere diritto a tale misura. In particolare è bene ricordare che l’assegno unico universale viene riconosciuto alle famiglie con figli a carico fino al compimento dei 21 anni di età.

Questo a patto che quest’ultimi frequentino un corso di formazione scolastica o professionale. Oppure un tirocinio o comunque un’attività lavorativa con reddito complessivo pari a massimo 8 mila euro all’anno, risultino disoccupati o svolgano il servizio civile universale.

Assegno unico, c’è ancora poco tempo per richiedere gli arretrati: tutto quello che c’è da sapere

Una volta vista in quali casi si ha diritto a tale misura, si invita a prestare attenzione al calendario. Questo in quanto c’è ancora poco tempo a disposizione per richiedere gli arretrati per l’assegno unico universale per i figli. Entrando nei dettagli, infatti, chi presenterà apposita domanda entro il prossimo 30 giugno 2022 si vedrà riconoscere gli arretrati a partire dal mese di marzo.

Coloro che presenteranno apposita domanda a partire dal prossimo 1° luglio, invece, si vedranno erogare tale misura a partire dal mese successivo alla presentazione della domanda stessa. In tal caso, però, non verranno riconosciuti gli arretrati. Ecco perché è bene affrettarsi, onde evitare di perdere il diritto proprio agli arretrati.