Fotovoltaico oppure eolico? Il dubbio da sciogliere per assicurarsi un vero risparmio

Scegliere il fotovoltaico oppure l’eolico per assicurarsi un risparmio maggiore nella bolletta? Cerchiamo di chiarire quale impianto risulta essere il più vantaggioso dal punto di vista economico.

Produrre autonomamente energia elettrica per risparmiare è un’iniziativa seguita da un numero sempre maggiore di persone ma occorre scegliere tra l’acquisto di un impianto eolico o dei pannelli solari.

fotovoltaico eolico vantaggi
Adobe Stock

Le fonti alternative di energia dovranno presto sostituire caldaie e termosifoni per garantire l’autonomia delle produzione di elettricità a livello domestico. Il mercato propone pannelli solari di varie dimensioni da adattare a tetti e balconi e mini impianti eolico da installare nel giardino di casa o sulla terrazza. Una spesa iniziale sostenuta ma ammortizzata dai Bonus attivati dal Governo per garantire un risparmio a lungo termine nella bolletta. Il costo di luce e gas, infatti, è cresciuto a dismisura in pochi mesi e le bollette sono una batosta per tante famiglie e imprese. La soluzione di risparmio, però, fortunatamente esiste anzi ne esistono due. Proprio a questo proposito occorre scegliere quale impianto installare presso il proprio domicilio tra eolico e fotovoltaico.

Fotovoltaico oppure eolico? Cosa sapere prima di scegliere

Guardandoci intorno mentre passeggiamo notiamo un utilizzo sempre maggiore di pannelli solari per la produzione di energia domestica. L’eolico, invece, è meno conosciuto e secondo il professore di Ingegneria meccanica e industriale dell’Università del Massachusset Matthew Lackner c’è un valido motivo. Le turbine di un impianto eolico sono nell’immaginario di tutti enormi e destinate ad alimentare interi paesi o grandi imprese. la riduzione delle dimensioni per adattare l’impianto al tetto di una abitazione comporta una produzione inferiore non ancora in grado di soddisfare pienamente le esigenze delle persone. Lackner afferma che il fotovoltaico è abbastanza economico e pratico e la sua installazione ha più senso rispetto all’eolico che ha costi maggiori e una produzione di energia minore. La convenienza dell’uso del vento, dunque, riguarda solamente quegli impianti enormi che si notano nelle campagne e non le piccole pale sui balconi. Ma nel futuro non è detto che la situazione possa cambiare.

Il futuro è dalla parte del vento

Sono in fase di progettazione nuove tecnologie che darebbero maggiore rilievo all’eolico. Aurea Technologies, una società francese, ha ideato una turbina portatile da 40W dal peso inferiore ad un chilo e della grandezza di uno zainetto utile per caricare cellulari, luci, tablet e pc durante i viaggi. Per gli edifici, invece, sono state create turbine che sfruttano la traiettoria del vento per produrre energia – Accelerate Wind – capaci di soddisfare un quarto della richiesta energetica di un immobile.

Lacker ha parlato, poi, di mini parchi eolici capaci di alimentare con 50-100 kilowatt decine di case da installare in cima ad una collina o in uno spazio aperto. Il futuro, dunque, potrebbe portare ad un utilizzo maggiore dell’eolico ma al momento il fotovoltaico è la soluzione più adatta per la propria abitazione e per garantire un risparmio in bolletta considerevole.