In viaggio col camper, risparmio e natura: le app per trovare aree di sosta

Viaggiare in camper ha il suo fascino ma richiede una pianificazione accurata del percorso. Alcune app possono risultare di grande aiuto.

 

Anche se siamo appena agli sgoccioli del mese di maggio, l’estate sembra già arrivata da un pezzo. Le alte (per non dire altissime) temperature primaverili hanno regalato a qualcuno già un primo assaggio delle spiagge.

App campeggi
Foto © AdobeStock

E, più in generale, dell’atteso svago estivo. Certo, per le vacanze vere e proprie bisognerà attendere probabilmente ancora qualche settimana. Ma è fuor di dubbio che se il tempo si manterrà clemente, già il mese di giugno potrà essere interessante per chiunque voglia staccare la spina e rilassarsi per qualche giorno. Chi possiede un camper non ci penserà due volte: un investimento proficuo per chi ama i viaggi, vista la possibilità di portarsi di fatto dietro una casa durante le proprie ferie. È chiaro che, se si utilizza un mezzo simile, bisognerà essere consapevoli delle necessità che implica. In primis, quella di essere posteggiato in aree attrezzate, così da non ingombrare e procedere alle operazioni di scarico delle acque lorde.

Come per molte altre tipologie di vacanza, anche per i viaggi in camper c’è l’aiuto delle app. Sistemi installabili direttamente sui nostri smartphone, in grado di segnalarci con precisione i luoghi in cui è possibile trovare aree di sosta attrezzate per il nostro mezzo, specie quando ci si trova in luoghi meno frequentati o se si è alle prese con un’urgenza. Della tecnologia si fa un gran parlare, viste le molteplici declinazioni per la nostra vita sociale. È fuori di dubbio, però, che in alcuni casi sia decisamente utile, specie se riuscisse a contribuire alla risoluzione di qualche problema.

In viaggio con il camper: le quattro app per individuare le aree attrezzate

Basterebbe un giro sul web per rendersi conto della varietà dell’offerta. Almeno quattro applicazioni, infatti, concedono di trovare in fretta le migliori (o le più vicine) aree attrezzate per il nostro camper. E il vantaggio è che ognuna di queste è disponibile sia per iOS che per Android. Smartphone o iPhone, quindi, andranno ugualmente bene per non perdere troppo tempo sfogliando guide turistiche o chiedendo informazioni. AriApp è certamente l’applicazione più usata dai campeggiatori. L’utente, infatti, potrà effettuare delle ricerche mirate, sia per zona che per provincia, individuando rapidamente le aree di sosta, i campeggi e quant’altro in modo preciso, vista la possibilità di attuare una ricerca con filtri. Le funzioni permettono di memorizzare le informazioni fra i preferiti, per avere a disposizione un database sempre aggiornato.

Molto popolare anche Camperstop, che raccoglie oltre 12 mila aree di sosta per i camper in 30 Paesi del mondo. L’app mostrerà anche immagini e recensioni, oltre a una mappa interattiva, offrendo quindi un servizio completo, corredato da distanze e tempi di raggiungimento stimati. Anche CamperOnline rientra fra le app regine. In realtà si tratta di un sito internet (disponibile anche come applicazione sia su iOS che Android), completo di tutte le informazioni utili ai camperisti. Liste, mappe, schede riassuntive e informazioni generali sui servizi offerti: tutto quanto può essere utile al nostro viaggio sarà presente nel database del sito web. Più generale è Campy, app destinata sia ai viaggi in camper che a quelli tradizionali, comprendendo un catalogo con più di 30 mila strutture sparse in tutta Europa. Anche in questo caso è disponibile la ricerca tramite filtri e la possibilità di visionare delle recensioni. Perché viaggiare è bello ma è meglio non sbagliare nulla.