Bonus Donne con figli a carico, che regalo! 1.700 buoni motivi per sorridere

Bonus Donne con figli a carico per richiedere 1.700 euro con ISEE basso. Scopriamo i dettagli di questa interessante misura poco nota.

Le donne con figli a carico e ISEE basso possono richiedere da subito un Bonus a loro dedicato del valore di 1.700 euro.

Bonus Donne figli a carico
Adobe Stock

La lista dei Bonus attivati dal Governo è lunga e spesso i cittadini non sanno di avere diritto ad una particolare agevolazione. Le misure sono numerose e varie e i requisiti di accesso si differenziano così come gli importi e le modalità di richiesta ma tutti i bonus hanno un obiettivo, sostenere economicamente le famiglie, le imprese, i lavoratori. La maggior parte delle agevolazioni è, infatti, dedicata alla parte di popolazione che affronta difficoltà economiche e che possiede, dunque, un Indicatore della Situazione Economica Equivalente dal basso valore. E’ il caso del Bonus Donne con figli a carico riservato alle mamme svantaggiate che devono affrontare onerose spese per mantenere i bambini soprattutto quando sono molto piccoli.

Bonus Donne con figli a carico, come funziona

Solitamente le agevolazioni sono erogate dall’INPS ma il Bonus Donne con figli a carico è erogato dai Comuni (così come i Bonus spesa). Di conseguenza si tratta di una misura compatibile con l’Assegno Unico Universale L’accesso è riservato a donne disoccupate che hanno partorito da poco e si trovano in difficoltà economica. Nello specifico la domanda dovrà essere inoltrata entro il quinto mese dalla nascita del figlio a carico. A differenza dell’Assegno Unico la cui richiesta si effettua all’INPS, la domanda di accesso al Bonus Donne deve essere avanzata al Comune di residenza.

Occasione da non perdere, o questo o niente!

Condizione necessaria per accedere al Bonus Donne con figli a carico è un ISEE basso che giustifichi la richiesta dei 1.700 euro. Inviando la documentazione sarà possibile ottenere l’erogazione della somma e riuscire a sostenere le prime importanti spese per i bimbi appena nati. Pannolini, latte artificiale, pappe, prodotti per la cura del corpo, tutto ciò che riguarda i neonati ha un prezzo elevato soprattutto in questo periodo di rincari. La misura, dunque, è fondamentale per affrontare un periodo difficile ma servono più interventi da parte del Governo. Lamentarsi che la natalità in Italia diminuisce sempre più non serve se di pari passi non vengono creati supporti alle famiglie e in particolar modo alle mamme che a differenza di altre nazioni vicine a noi non vengono spronate a fare figli soprattutto se c’è in gioco un lavoro o la carriera.