Postepay, utenti infuriati, l’app non risponde: operazioni bloccate

Una vicenda che ormai da qualche giorno tiene in ansia milioni di clienti Poste Italiane. Il punto sulla situazione che sembra persistere.

Molti giorni ormai che un disservizio ha colto alla sprovvista milioni di utenti che abitualmente utilizzano l’applicazione di uno dei prodotti finanziari di maggior successo degli ultimi anni. Stiamo parlando di Postepay, nata come semplice prepagata oggi con la versione “Evolution” praticamente un vero e proprio conto corrente con possibilità di accredito stipendio, produzione bonifici e quant’altro.

Postepay
Fonte Adobe Stock

Milioni di utenti in tutta Italia. Clienti che orma non possono più fare a meno di utilizzare un prodotto dimostratosi vincente fin dal suo esordio sul mercato finanziario. Da semplice carta prepagata, utile per gli acquisti on line, da utilizzare come salvadanaio magari, o per inviare soldi ad un figlio o ad un parente fuori residenza, al prodotto dei sogni. Un vero conto corrente praticamente a zero spese. Tutto firmato Poste Italiane. Niente di più comodo e funzionale.

Quello che non va però in questi giorni è la relativa app collegata alla carta. E’ chiaro che di questi tempi gestire il proprio patrimonio, le proprie spese, le scadenze e quant’altro tramite app è diventata più che mai una esigenza. Ritrovarsi quindi con problemi di accesso alla stessa app quindi non rappresenta certo un problema da poco, anzi. I clienti Poste Italiane insomma potrebbero presso scattare sul piede di guerra per i disservizi costanti.

Postepay, utenti infuriati, l’app non risponde: ecco quello che sta succedendo

Quello che non va riguarda la fase di autenticazione all’app. Nel momento in cui ci si trova a superare la fase di login insomma l’utente viene bloccato e quindi impossibilitato ad accedere ai servizi ai quali dovrebbe avere chiaramente accesso 24 ore su 24. Consideriamo inoltre che ormai l’app fornisce un servizio assolutamente necessario offrendo l’accesso a pagamenti, gestione di sim telefoniche e addirittura servizi di prelievo, uno degli ultimi in linea di tempo offerti al cliente.

Per risolvere la problematica, considerato che da Poste Italiane assicurano non si tratti di un attacco informatico si potrebbe tentare la via dell’aggiornamento della stessa app. Il tutto con con una versione nuova rilasciata di recente. In caso di ulteriore malfunzionamento la via indicata dalla stessa azienda è quella di contattare l’assistenza all’indirizzo mail assistenza_postepay@poste.it. Ovviamente la stessa azienda considerati i tempi e le dinamiche che purtroppo riguardano il web segnala ai propri clienti, attraverso i canali ufficiali di stare attenti alle truffe che circolano praticamente a grappolo in rete.

Sistemi di sicurezza molto più evoluti negli ultimi tempi consentono di tenere al riparo gli account da tentativi di accesso non autorizzato. Spesso però non basta tanta premura. In alcuni casi gli utenti stessi vengono guidati da false comunicazioni ad accedere alla propria area riservata, offrendo ai malintenzionati i propri risparmi su un piatto d’argento, se cosi si può dire. A quel punto intervenire è davvero rischioso, nel senso che no è semplice recuperare quanto eventualmente sottratto. Bisogna stare attenti, sempre e comunque.

Gli utenti Poste Italiane a questo punto sperano in un netto miglioramento della situazione. La speranza è quella di poter tornare presto ad usufruire dei tantissimi servizi a loro disposizione. Postepay è una grande certezza del panorama finanziario italiano. E’ tempo che torni ad essere quel prodotto vincente e sempre funzionale, quello che insomma è sempre stato.