Libretti postali, i titolari possono ottenere 3000 euro: ecco come

Gran bella novità per i titolari dei libretti postali che possono richiedere 3000 euro in breve tempo. In che modo è possibile avere il denaro

Poste Italiane ha pensato di premiere i fedelissimi del libretto attraverso una ghiotta opportunità di agevolazione. Di cosa si tratta nello specifico

Libretti postali
Fonte Adobe Stock

Possedere un libretto postale non è più remunerativo come un tempo, ma offre comunque una serie di vantaggi di cui tener conto. Resta a prescindere uno strumento sicuro dove poter depositare i propri risparmi, anche perché ha dei costi gestione ridotti. 

Proprio per premiare e fidelizzare ancor di più i propri clienti, Poste Italiane ha deciso di concedere una grande opportunità ai possessori del classico libretto di risparmio. Cosa bisogna sapere a riguardo e soprattutto quali categorie riguarda nello specifico.

Libretti postali: come richiedere 3000 euro in tempi rapidi

In pratica l’azienda postale è disposta ad elargire ai titolari di libretto che ne faranno richiesta una consistente somma di denaro. L’accredito è di 3000 euro restituibili in comode rate e soprattutto senza alcun interesse.

L’iniziativa prende il nome di prestito BancoPosta classico ed è dedicato ai possessori dello strumento postale che hanno bisogno di un finanziamento. Come accade in questi casi, l’agevolazione è prevista per chi rispetta una serie di requisiti. Infatti bisogna avere un reddito da lavoro o da pensione. Dunque una sorta di garanzia utile per poter saldare il debito. 

L’importo previsto può risultare molto utile per far fronte a situazioni di improvvisa emergenza o magari ai giovani desiderosi di realizzare i propri progetti futuri. Non basta fare altro che presentarsi presso qualsiasi sportello postale con la carta d’identità, la tessera sanitaria e un documento che possa testimoniare il possesso di un reddito. 

In realtà la soglia sopracitata è quella minima. Si possono richiedere fino a 30000 euro che per forza di cose richiedono maggiori garanzie oltre che un dispendio maggiore per poterli restituire.

L’accredito viene dispensato direttamente sul libretto o in alternativa su BancoPosta o Postepay Evolution. Il saldo del prestito avviene in 24 comode rate. Inoltre si può abbinare una polizza assicurativa sulla persona, in modo tale da tutelare se stesso e i propri parenti in merito al prestito.