Bancomat bloccati, paura per i nostri soldi: cosa sta succedendo

Diverse le segnalazioni di disservizi e malfunzionamenti sui sistemi di pagamento tramite bancomat. Ma per quale motivo? Ecco cosa è successo.

Attimi di paura per molte persone che hanno segnalato diversi malfunzionamenti sui sistemi di pagamento con bancomat. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

bancomat bloccati
Foto © AdobeStock

Spesa settimanale, caffè al bar, ma anche regali e tanto altro ancora. Sono davvero molte le volte in cui ci ritroviamo a dover mettere mano al portafoglio al fine di poter acquistare i vari beni e servizi di nostro gradimento. Diversi, allo stesso tempo, sono gli strumenti di pagamento a nostra disposizione, come ad esempio carte di credito e bancomat.

Proprio soffermandosi su quest’ultimi, sono in molti ad aver vissuto purtroppo attimi di paura per via di diversi disservizi e malfunzionamenti sui sistemi di pagamento. Ma cosa è successo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Bancomat bloccati, attenzione, brivido per i nostri soldi: tutto quello che c’è da sapere

Tra gli strumenti di pagamento più diffusi e apprezzati, abbiamo già avuto modo di vedere come sia importante prestare la massima attenzione a questa data, in quanto a breve il vostro bancomat verrà disabilitato. Ebbene, sempre soffermandosi questo strumento di pagamento, non è passato inosservato quanto successo a molte persone.

In tanti, infatti, hanno segnalato di aver riscontrato nel corso della mattinata di venerdì 15 aprile dei malfunzionamenti nell’utilizzare strumenti di pagamenti elettronici, anche di istituti di credito particolarmente noti, come ad esempio Intesa Sanpaolo, UniCredit, ma anche Poste Italiane e Bnl Bnp Paribas.

Entrando nei dettagli, attorno alle ore 11.45 i clienti delle banche poc’anzi citate hanno iniziato a riscontrare delle difficoltà con i pagamenti tramite Pos. Fortunatamente tutto si è risolto nel giro di circa mezz’ora, ma la vicenda non è passata di certo inosservata.  Questo in quanto, come già detto, in molti non hanno potuto effettuare, appunto, pagamenti tramite carta di credito o bancomat che risultavano bloccati.

Non sono stati registrati problemi, invece, per quel che concerne le operazioni di prelievo al bancomat. Ma cosa è successo? Ebbene, in base alle informazioni disponibili in merito, i disservizi sarebbero stati la conseguenza di un problema sulla piattaforma Nexi a causa di un guasto tecnico dovuto ad alcuni problemi di Ibm.

La polizia postale e i tecnici di Nexi, comunque, continuano a lavorare in modo tale da cercare di individuare le cause di tali malfunzionamenti. Esclusa, almeno per il momento, l’ipotesi che possa essersi tratto di un attacco informatico.

Bancomat bloccati, attenzione, brivido per i nostri soldi:  Codacons chiede risarcimento

Chiediamo alle banche coinvolte e ai gestori delle carte di prevedere un risarcimento automatico in favore dei cittadini interessati dai disagi, sotto forma di sconti su costi di gestione di carte e bancomat, bonus e altri vantaggi da riconoscere ai propri clienti”, ha affermato il presidente del Codacons Carlo Rienzi così come riportato dall’Ansa.

In particolare ha voluto sottolineare come i disservizi registrati abbiano “causato enormi disagi agli utenti, e per il quale devono scattare ora indennizzi automatici“. Per poi aggiungere: “Resta ferma la possibilità, per chi ha subito danni maggiori e dimostrabili, di agire contro gli istituti di credito ai fini del risarcimento del danno morale e materiale”.