Mutuo, torna l’incubo pignoramento: le città che tremano

Occhio all’ennesima stangata sui mutui in quanto si è registrato un notevole aumento di tassi e rate! Entriamo nei dettagli e vediamo cosa sta succedendo.

Brutte notizie per molte famiglie che si ritrovano a dover fare i conti con un preoccupante aumento di tassi e rate dei mutui.

stangata mutuo tassi
Foto © AdobeStock

Casa dolce casa, il posto sicuro dove potersi rifugiare e staccare la spina dai vari impegni della vita quotidiana. Punto di riferimento indiscusso, è normale che tutti quanti noi cerchiamo di rendere l’ambiente particolarmente accogliente e in grado di rispecchiare i propri gusti personali. Non sempre però si dispone della liquidità necessaria per riuscire ad acquistare una casa propria. In tale ambito, pertanto, giunge in nostro aiuto il mutuo per la casa, che ci permette di realizzare il proprio sogno.

Anche una volta ottenuto l’accesso a tale forma di credito, però, non bisogna mai abbassare la guardia. Lo sanno bene molte famiglie che si ritrovano a dover fare i conti con l’ennesima stangata sui mutui, per via del preoccupante aumento di tassi e rate. Ma cosa sta succedendo e dove? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Mutuo, attenzione alla nuova stangata, aumento tassi e rate: tutto quello che c’è da sapere

Un periodo storico difficile, quello in cui ci ritroviamo a vivere, segnato da tutta una serie di eventi negativi che incidono pesantemente sulle nostre tasche. Sempre più famiglie, purtroppo, riscontrano delle serie difficoltà nel riuscire a sostenere le varie spese e per questo non stupisce che siano in molti a chiedere, quando possibile, il congelamento delle rate di mutui e prestiti.

Le rate del mutuo, come è noto, si rivelano essere una delle voci che maggiormente vanno a pesare sul bilancio famigliare. Oltre a dover restituire il capitale ricevuto, infatti, bisogna pagare anche i relativi interessi. Proprio per questo motivo non può passare inosservato il preoccupante aumento di tasse e rate dei mutui, che finisce per gravare ulteriormente sulle nostre tasche. Ma cosa sta succedendo?

Ebbene, dopo aver fatto i conti con un periodo segnato da tassi molto bassi e stabili, il timore e quello di dover fare i conti con tassi che sembrano destinati ad aumentare notevolmente a causa dell’inflazione. Un aspetto che non può passare di certo inosservato e che sempre avere i suoi primi effetti già in alcune zone del nostro Paese. Ne è un chiaro esempio Milano dove assieme ai mutui sono ripartiti anche i prezzi.

Meno problematica, invece, la situazione in altri grandi città come Napoli, Torino, Roma. Qui, comunque, è bene sottolineare che, a parità di importo finanziato, la rata per un mutuo dalla durata di trent’anni risulta già il 10% superiore rispetto a soli dieci anni fa. Considerando che l’inflazione sembra destinata ad aumentare ulteriormente, è lecito chiedersi cosa succederà nel breve periodo e se davvero ci ritroveremo a dover fare i conti con l’ennesima stangata.