Whatsapp, spiare qualcuno non è mai stato così semplice: ecco come fare

Esiste un’applicazione che consente di spiare a distanza i propri contatti su Whatsapp. È bene però precisare che si tratta di un atto assolutamente illegale

Attraverso questo strumento è possibile inoltre compiere altre operazioni piuttosto importanti ed interessanti.

Whatsapp
Fonte Adobe Stock

Farsi gli affari degli altri è un’attività piuttosto comune e per certi versi “umana”. Al contempo però bisogna sempre valutare gli strumenti che si utilizzano per farlo onde evitare di incorrere in sanzioni sacrosante.

Ad esempio al passo coi tempi, molte persone nutrono il desiderio di “spiare” gli altri attraverso Whatsapp. L’applicazione di messaggistica istantanea contiene ormai la maggior parte delle informazioni relative alla quotidianità degli individui, ragion per cui perseguire questa strada può sicuramente sortire gli effetti sperati.

Whatsapp: ecco l’app che aiuta a “spiare” le persone presenti nei propri contatti

Per raggiungere l’obiettivo, esiste un’applicazione apposita, il cui utilizzo però è assolutamente illegale. Può essere punito penalmente in quanto lesivo del diritto alla privacy.

D’altronde la Costituzione parla chiaro, così come si evince da un’importante citazione dell’articolo 15: “La libertà e la segretezza della corrispondenza e di ogni altra forma di comunicazione sono inviolabili. La loro limitazione può avvenire soltanto per atto motivato dell’autorità giudiziaria con le garanzie stabilite dalla legge”. 

Tornando al focus della questione, l’applicazione in questione si chiama mSpy. Consente di spiare Whatsapp a distanza e di prevenire telefonate da numeri pericolosi e di tracciare il GPS del dispositivo in modo da poter verificare se si trova in zone rischiose.

Per quanto concerne l’utilizzo in primis è necessario creare un account sul sito mSpy utilizzando la propria email e accettando termini e condizioni. Successivamente bisogna selezionare il dispositivo che si vuole “controllare” andando a scegliere il suo sistema operativo.

Si può inoltre scegliere tra la versione Base e la versione Premium e una volta completato il pagamento si riceve l’email di conferma. A quel punto non resta che disinstallare Play Protect sul device desiderato (andando in Play Store-Menù-Play Protect-Impostazioni-Disattiva “Analizza le app con Play Protect”) e scaricare l’applicazione utilizzando il link che viene recapitato nella casella di posta elettronica. Una volta ultimata anche questa pratica, si può iniziare a spiare la persona prescelta, ricordando ancora una volta che l’azione non è affatto lecita.