Cibi di un noto marchio ritirati dagli scaffali: morti due bambini

Il ritiro di un prodotto di un noto marchio si è reso necessario dopo aver appurato che ha provocato la morte di due bambini. A dare la notizia è la Direzione Generale della Salute.

La contaminazione da Escherichia Coli di un prodotto di marchio italiano ha causato la morte di due bambini francesi. I rischi sono elevati e il prodotto non deve assolutamente essere consumato.

ritiro Buitoni
Adobe Stock

L’allerta viene dalla Direzione Generale della Salute alle dipendenza del Governo francese e riguarda la contaminazione da Escherichia Coli di pizze surgelate della linea Fraîch’Up della Buitoni. La prefettura dell’Hérault ha comunicato che in seguito ad una indagine svolta delle autorità francesi è stato riscontrato un collegamento tra il consumo delle pizze Buitoni e gravi manifestazioni di sindromi emolitiche e uremiche nei bambini del territorio. Di conseguenza il prodotto è stato immediatamente oggetto di ritiro e la popolazione è stata avvisata di non consumare la pizza della linea Fraîch’Up del marchio Buitoni.

Ritiro alimentare, il prodotto incriminato

L’azienda Buitoni ha ritirato dal mercato tutte le pizza surgelate della linea Fraîch’Up acquistate prima del 18 marzo 2022 a scopo precauzionale per la presunta presenza di un batterio che può essere letale, l’escherichia coli. Le indagini hanno riportato la correlazione tra il batterio e la consumazione della pizza in questione da parte di due bambini che sono deceduti sul territorio francese.

I prodotti ritirati riguardano sedici ricette in tutto. I consumatori che hanno acquistato le pizze non devono mangiarle. Sarà necessario, invece, procedere con l’invio di una foto all’azienda che presenta tutti i dati identificativi della confezione. Il riferimento è alla data di scadenza, al codice a barre e al numero di lotto. Seguendo tale procedura si potrà ottenere il rimborso di quanto speso.

I risultati delle indagini

Le autorità sanitarie francesi hanno analizzato 75 casi che hanno coinvolto bambini e ragazzi di età compresa tra 1 e 18 anni. Come già accennato, due bambini sono morti a causa dell’escherichia coli presente nelle pizza surgelate della linea Fraîch’Up. L’indagine ha riportato la manifestazione dei sintomi nel periodo tra il 10 gennaio e il 10 marzo. I principali sintomi sono diarrea con o senza sangue, crampi addominali, nausea e vomito.

In presenza di questi segnali dopo l’assunzione del prodotto contaminato è assolutamente necessario contattare il medico. Le tempistiche di cui tenere conto sono la manifestazione di diarrea, vomito o dolore addominale entro dieci giorni e di pallore, affaticamento, diminuzione della quantità di urine entro quindici giorni dal consumo della pizza. La cura prevista è l’assunzione di specifici antibiotici. In assenza di sintomi non sarà necessario consultare il medico di famiglia.