Multa fino a 8.202 euro per chi guida trasgredendo questa regola

Oltre alla multa è prevista anche la revoca della patente e il fermo amministrativo del veicolo. Ecco di quale infrazione si tratta

Il Codice della Strada in alcune circostanze può essere piuttosto severo visto che ha come obiettivo la tutela di automobilisti e pedoni.

Multa
Fonte Adobe Stock

Mettersi al volante richiede oltre che capacità tecniche anche una grossa concentrazione per cercare di prevenire tutto ciò che potrebbe capitare in strada. L’obiettivo è quello di evitare pericoli sia per sé stessi che per gli altri utenti. Almeno questo è ciò che prevede il Codice della Strada.

Per cercare di tenere tutti sull’attenti sono previste per i trasgressori multe e altre tipologie di sanzioni, che alle volte possono essere decisamente importanti. D’altronde c’è in gioco la vita delle persone, per questo è bene adottare dei criteri severi laddove occorrono.

Multa fino 8.202 euro, revoca della patente e fermo amministrativo: in quale caso sono previste

Una delle pene più severe è il ritiro della patente che può avvenire in svariati casi come la guida con documento scaduto o con l’auto non revisionata entro i termini prestabiliti. Ciò può accadere anche se si sistema male un carico sull’automobile o se non si è temporaneamente idonei alla guida sulla base di quanto stabilito da accertamenti sanitari.

Diverso il discorso di ritiro dalla patente per chi guida sotto effetti di alcol. In questo caso si aggiunge anche la sospensione della patente di guida. Per riottenerla è necessario un lungo e tortuoso iter.

Naturalmente chi ha la patente ritirata non può mettersi alla guida. Qualora si viene sopresi si rischia il fermo amministrativo del veicolo per 3 mesi, sanzioni pecuniarie che vanno da un minimo di 2.050 euro ad un massimo di 8.202 euro secondo quanto previsto dall’articolo 216 comma 6 del Codice della Strada. 

Una recente sentenza della Corte di Cassazione (1417/2021) stabilisce che se il ritiro della patente è stato disposto per guida in stato di ebrezza c’è un’ulteriore sanzione per chi conduce una macchina o qualsiasi altro mezzo a motore. Si tratta della revoca del documento, che di fatto viene cancellato. A quel punto bisognerà attendere almeno due anni prima di poterla riprendere.