Blatte in casa, addio: 7 rimedi per liberarsene gratis

Rimedi naturali e altri più elaborati, tutti efficaci per cacciare fuori le blatte dalle nostre abitazioni. Agire per tempo è fondamentale.

 

Veder scorrazzare degli insetti sul proprio pavimento o sui mobili della nostra casa non è mai un buon segno. Specie se dovesse trattarsi di specie invasive, come le blatte.

Blatte casa rimedi
Foto © AdobeStock

Niente paura però. Anche nel caso in cui in casa fosse presente questo problema, non sarà ascrivibile per forza alla pulizia o dalla nostra attenzione all’igiene. E’ chiaro che a nessuno fa piacere vedere insetti simili zampettare per casa, magari nelle cucine. Per quanto innocui, infatti, si tratta di animali chiaramente invasivi e potenzialmente dannosi per la salute dell’uomo, in quanto possono annidarsi nelle tubature, nelle cavità e portare con sé dei batteri decisamente rischiosi. Anche per questo di soluzioni per combattere il problema ne esistono diverse. E non è per forza necessario ricorrere a un servizio di deblattizzazione. L’importante è localizzare il loro nido e applicare alcuni semplici ma efficaci metodi di contrasto alla proliferazione delle blatte.

Rimedi, peraltro, decisamente più economici del ricorso agli esperti. La presenza di blatte in casa, come detto, può dipendere da tanti fattori. Una mancata disinfestazione, piuttosto che la scarsa pulizia delle strade. La riproduzione di questo particolare insetto è molto rapida e, soprattutto, numerosa. Per questo, in caso si riscontri spesso la loro presenza in casa, sarebbe consigliabile agire per tempo, evitando così che la loro diffusione diventi incontrollata. Orientativamente, le blatte prediligono ambienti umidi, come gli scarichi dei lavandini o le aree più prossime ai fornelli della cucina. Zone e ambienti frequentati e, soprattutto, dove transita il nostro cibo. Il loro obiettivo, in effetti, altro non è che il nutrimento.

Blatte in casa, rimedi efficaci: i 7 metodi per sbarazzarsene

Naturalmente, mantenere sempre gli ambienti puliti e igienizzati è un primo metodo di contrasto. Tuttavia, per quanto ognuno di noi possa prestare attenzione ai dettagli, se l’infestazione è dovuta a fattori esterni le soluzioni devono necessariamente essere diverse.

Zucchero-bicarbonato e acido borico

Pochi sanno, ad esempio, che una miscela di zucchero e bicarbonato di sodio può diventare estremamente efficace per ridurre la popolazione degli scarafaggi. Piazzata vicino alla presunta tana degli insetti, il composto si rivelerà tossico. L’operazione dovrà essere ripetuta varie volte, abbastanza per assicurarsi di aver risolto il problema. Un’altra soluzione, acquistabile in farmacia, è l’acido borico. Efficace su blatte e formiche, si tratta però di un insetticida naturale che, in caso di esposizione prolungata a esso, potrebbe provocare dei problemi anche all’uomo.

Spray e foglie d’alloro

In caso di infestazione massiccia, uno spray anti-insetto è la soluzione migliore. Anche nella variante “ammorbidente”, da applicare sui tessuti mescolando tre quarti di misurino di detersivo con mezza tazza d’acqua, per poi utilizzare il tutto nella bomboletta spray. Potrebbe sembrare un rimedio pittoresco ma in realtà è piuttosto efficace. Di sicuro migliore dell’uso di una ciabatta o di un giornale per scacciare blatte e formiche varie. Interessante e meno drastica anche la soluzione delle foglie d’alloro. Si tratta di un repellente naturale che, di per sé, tiene a distanza lo scarafaggio senza ucciderlo. Anche queste dovranno comunque essere posizionate nei punti strategici più frequentati dalle blatte.

Rimedi naturali: limone, caffè, terra di Diatomee

Mai sottovalutare i rimedi naturali. Le proprietà anti-patogene del limone e degli alimenti a base di agrumi in generale, funzionano alla grande come repellente contro gli scarafaggi. Spray al limone spruzzati nei pressi dei nidi, bucce posizionate (chiaramente macinate) nel terreno attorno alla casa, miscele per la pulizia di pavimenti e controsoffitti: tutto utile per liberarsi del problema, visto che l’odore del limone è una barriera naturale contro le blatte. Anche i fondi del caffè possono essere un rimedio. Gli insetti di questo tipo hanno un’attrattiva per questi composti che, se ben utilizzati, possono permettere di intrappolarli e disfarsene. Altrimenti spazio alla terra di Diatomee, sostanza naturale e del tutto innocua, utile contro ogni genere di parassita. Si tratta di un composto di resti fossilizzati di creature acquatiche che, però, agisce in modo deciso sull’apparto digerente degli scarafaggi. Utilizzare un diffusore sarebbe utile, così da distribuirla in punti mirati. Se nemmeno questi metodi dovessero funzionare, l’ultimo rimasto sarebbe il telefono. A quel punto un servizio di deblattizzazione sarebbe inevitabile. Costi quel che costi.