Assunzioni INPS senza diploma: non è uno scherzo, affrettatevi!

Assunzioni INPS 2022, ottime opportunità lavorative per tanti cittadini senza diploma. Scopriamo quando esce il bando e qual è il ruolo da occupare.

L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale annuncia la ricerca di 3 mila figure lavorative da assumere nel 2022. E’ il momento di approfittarne.

assunzioni INPS senza diploma
Adobe Stock

Chi è alla ricerca di un’occupazione sa bene quanto può essere difficile superare un colloquio di lavoro ed entrare a far parte di un progetto lavorativo soprattutto se non si hanno molte voci da inserire nel curriculum. Le persone che non hanno conseguito il diploma di scuola superiore, ad esempio, temono di restare fuori dalla possibilità di accedere a bandi e concorsi pubblici per arrivare ad avere un posto stabile in una realtà solida. Ebbene, la speranza non deve mai essere persa. L’INPS ha annunciato l’apertura di tante posizioni aperte e tra i requisiti di accesso non c’è il diploma.

Assunzioni INPS, vagliamo le opportunità

L’INPS è alla ricerca di 3 mila candidati da inserire come operatori di call center nelle diverse sedi sparse per l’Italia. E’ stato il Presidente dell’Istituto a dichiarare apertamente durante una Commissione Lavoro della Camera dei Deputati l’intento di procedere con l’internalizzazione di ogni processo di assistenza ai clienti. Per poter raggiungere l’obiettivo sarà necessario integrare nell’organico tante figure professionali. Operatori di call center e di canali multimediali saranno i ruoli più ricercati per i quali non sarà necessario essere in possesso di diploma di scuola superiore.

Recentemente sono stati selezionati oltre 5 mila candidati ma il numero continuerà a crescere secondo le ultime direttive. Si aggiunge, poi, un’ulteriore buona notizia. Per velocizzare i tempi e accorciare la procedura non sarà indetto alcun concorso ma le assunzioni avverranno secondo modalità differenti.

Come candidarsi alla posizione aperta

Le modalità di inoltro della candidature verranno rese note nel bando che dovrebbe essere pubblicato in poche settimane sulla Gazzetta Ufficiale. Data la volontà di alleggerire procedure e ridurre le tempistiche si può ipotizzare un invio del curriculum tramite un’apposita piattaforma in seguito al quale partiranno, poi, le scremature dei candidati.

In attesa di conoscere i dettagli è consigliabile preparare accuratamente il cv inserendo tutte le informazioni necessarie per convincere l’INPS di essere adatti a ricoprire il ruolo. Un bravo addetto al call center dovrà avere buona parlantina, capacità dialettica, scarse influenze dialettali, ottime doti relazionali e capacità comunicative. A completare il quadro inseriamo le capacità persuasive, determinanti quando si devono mantenere rapporti con un pubblico.