Legge 104 e invalidità civile, nuove modalità di revisione: ecco cosa cambia

Occhio alle nuove modalità di revisione per invalidità civile e Legge 104. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere.

In base a quanto reso noto dall’Inps vi sono delle importanti novità per quanto concerne le modalità di revisione per invalidità civile e Legge 104. Ecco cosa cambia.

revisione legge 104
Foto © AdobeStock

A partire dalla famiglia, passando per il lavoro, fino ad arrivare al tempo libero, sono davvero tante le cose da fare. Alle prese con i vari impegni quotidiani, pertanto, non stupisce che possa capitare a tutti di perdersi, prima o poi, tra i meandri burocratici. Non a caso si rischia spesso di non ricordare cosa fare e perdere alcune agevolazioni a proprio favore.

Ebbene, in tale ambito interesserà sapere che, in base a quanto reso noto dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, sono previste delle importanti novità per quanto riguarda le modalità di revisione per invalidità civile e Legge 104. Ma di cosa si tratta? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Legge 104 e invalidità civile, occhio alle nuove modalità di revisione: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già visto che sono molti i dubbi sui permessi Legge 104, con numerose sentenze che hanno provveduto a fornire ulteriori chiarimenti in merito. Ebbene, proprio soffermandosi su questa misura, così come sull’invalidità civile, interesserà sapere che l’Inps ha reso noto delle importanti novità per quanto riguarda le relative modalità di revisione.

Entrando nei dettagli interesserà sapere che, quattro mesi prima della data prevista per la visita di revisione, attraverso delle apposite procedure informatiche vengono estratti i nomi dei soggetti interessati. A quest’ultimi l’istituto di previdenza invia una lettera con posta prioritaria. Attraverso tale comunicazione i soggetti interessati vengono invitati a presentare apposita documentazione in via telematica.

Al fine di semplificare la procedura in questione, infatti, l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ha reo noto di aver provveduto a rendere disponibile sul proprio sito un apposito servizio denominato “Allegazione documentazione Sanitaria Invalidità Civile“. Proprio tramite questo servizio è possibile trasmettere direttamente all’istituto la documentazione sanitaria. Quest’ultima necessaria ai fini dell’accertamento medico legale dello stato di invalidità civile o Legge 104.

In questo modo le commissione mediche dell’Inps, ove possibile, possono valutare lo stato del soggetto interessato semplicemente basandosi sulla documentazione sanitaria. Quest’ultima, infatti, permette di effettuare una valutazione completa e obiettiva del caso in esame.

Legge 104 e invalidità civile, occhio alle nuove modalità di revisione: quando si rischia la sospensione

Quattro mesi prima della data prevista per la visita di revisione, come già detto, l’istituto di previdenza sociale invita il cittadino a trasmettere la documentazione sanitaria attraverso la modalità telematica. La commissione medica provvede in seguito a formulare il proprio giudizio sanitario valutando gli atti in possesso, senza fare la visita medica. Questo a patto che la documentazione ricevuta risulti sufficiente.

In caso contrario l’istituto inviata una comunicazione con tanto di convocazione per svolgere una visita di controllo presso l’Unità Operativa Complessa o l’Unità Operativa Semplice competente per territorio. Nel caso in cui il soggetto convocato non si presenti alla visita di revisione e l’assenza risulta essere non giustificata, allora l’Inps provvede a sospendere le varie agevolazioni previste. Questo a partire dal giorno successivo la mancata presenza davanti alla Commissione medica.

In caso di assenza, comunque, il soggetto viene in seguito convocato per una seconda visita. Se, trascorsi 90 giorni dalla comunicazione di sospensione, il cittadino non fornisce giustificazione in merito alla sua assenza, allora l’istituto di previdenza provvede a revocare le agevolazioni. Meglio quindi stare attenti, onde evitare di incorrere in spiacevoli sorprese.