Pensione, aumentare l’importo è possibile: le migliori strategie 2022

Aumentare l’importo della pensione è un’impresa facile da realizzare conoscendo le migliori offerte di previdenza integrativa. Scopriamo quali sono per tutelare il futuro.

Marzo 2022, siamo pronti per conoscere le migliori proposte di pensione integrativa volte ad aumentare l’importo dell’assegno pensionistico.

pensione aumentare importo
Adobe Stock

Pensione, croce e delizia per i lavoratori. Il pensiero di uscire dal mondo del lavoro e riprendere in mano ogni attimo della giornata per dedicarsi e sé stessi e ai propri cari è decisamente lieto. Arrivano, poi, ad infrangere duramente i sogni le previsioni sull’importo dell’assegno pensionistico che dovrebbe diminuire sempre più mostrando una rilevante differenza tra ultima retribuzione e pensione. I dubbi su come affrontare dignitosamente la vita dopo aver smesso di lavorare fanno desiderare di uscire il più tardi possibile dal mondo del lavoro. Molti non sanno, però, che la soluzione per regalarsi un futuro migliore viene proposta dalle banche sotto forma di previdenza integrativa.

Pensione integrativa, conosciamo meglio questa opportunità

La pensione integrativa nasce come possibilità per i lavoratori di avere una somma aggiuntiva rispetto al solo assegno pensionistico erogato dall’INPS. Si tratta di una forma di previdenza complementare il cui obiettivo è consentire ai pensionati di vivere dignitosamente potendo usufruire di un importo mensile adeguato al costo della vita. Detti anche Fondi pensione, occorre saper riconoscere gli strumenti di risparmio migliori, dalle caratteristiche più convenienti e per questo è fondamentale leggere nei dettagli il tipo di contratto proposto.

Alcune delle migliori soluzioni sono offerte dai più grandi istituti di credito come BNL e Intesa Sanpaolo. Costi, commissioni di gestione e vantaggi fiscali sono le variabili da considerare per scegliere la previdenza integrativa più soddisfacente in base alle proprie necessità.

BNL e Intesa Sanpaolo, due possibilità da approfondire

Per il mese di marzo sono state individuate due occasioni da approfondire. La prima è l’offerta di BNL nota come Pianopensione. Il Piano Individuale Pensionistico si presenta come una soluzione adatta alla costruzione di una previdenza integrativa senza grossi impegni. Sottoscrivendola si potranno ottenere benefici fiscali e si potrà scegliere di accantonare mensilmente le somme desiderate. Inoltre, BNL consente di far confluire nel Pianopensione il tfr e l’eventuale contributo del datore di lavoro.

Il Mio Domani di Intesa Sanpaolo è un’altra soluzione accattivante per pianificare il futuro pensionistico. La banca consente di aderire al Fondo sia in maniera individuale che collettiva; permette di effettuare versamenti dall’importo variabile e con una periodicità scelta dal clienti e garantisce benefici fiscali crescenti con il passare degli anni. Interessante caratteristica è la possibilità annuale di risparmiare sulle tasse con la deduzione dal reddito IRPEF dei contributi versati fino a 5.164 euro.

In conclusione, entrambe le offerte si rivelano interessanti sul piano pensionistico. Per approfondire basterà accedere ai portali di riferimento e iniziare a porre le basi per costruire un futuro migliore.