Ennesima truffa svuota conto: il piccolo sbaglio che può creare il panico nella nostra vita

In arrivo la nuova truffa svuota conto. Un messaggio vocale, se ascoltato, potrebbe infettare lo smartphone e dare il via ad una catena di problemi molto gravi. 

euro truffa
Pixabay

Sale il livello di gravità degli attacchi che gli hacker mettono in atto per rubare identità e soldi ad ignare vittime. I cybercriminali cercano sempre nuove soluzioni per ingannare le vittime. Non più solo phishing o spoofing ma tecniche più subdole e raffinate che diventano difficile da riconoscere. Dato che le raccomandazioni sull’apertura di un link all’interno di e-mail e messaggi sono arrivate a tante persone, ora gli attacchi cambiano di modalità diventando più pericolosi. La privacy di tutti noi è ora minacciata da un virus che potrebbe entrare nel telefono e creare il panico nella nostra vita.

La nuova truffa svuota conto, come riconoscerla

Il nuovo attacco digitale si presenta come una truffa svuota conto che inizia con l’arrivo di un messaggio vocale. Questo messaggio è stato creato per infettare il dispositivo in modo tale che si dia il via ad una catena di sottoscrizioni di abbonamenti all’insaputa della vittima. Le prede preferite dai cybercriminali sono le persone più anziane, poco avvezze all’uso della tecnologia. Accade, però, che anche i più giovani possano cadere nella trappola spinti dalla curiosità di ascoltare il vocale.

Attenzione, dunque, all’arrivo di un messaggio di notifica che avvisa della ricezione di un “nuovo messaggio vocale”. Tale notifica non arriva sulle varie piattaforme WhatsApp, Instagram, Telegram e simili ma viene ricevuto come un normale SMS. Il numero del mittente è sconosciuto ma visibile per intero in modo tale da non indispettire troppo il destinatario.

Leggi anche >>> Occhio a questa truffa: per svuotarci il conto usano il cognome

Cosa accade se si ascolta il vocale

Spinti dalla curiosità e della distrazione si potrebbe dar credito al messaggio e cliccare sul link contenuto nel testo che dovrebbe riportare all’ascolto del vocale. In questo modo si darebbe libero accesso al virus e sarebbe troppo tardi per salvare il dispositivo. Tutti i nostri dati privati sarebbero a rischio compresi password e PIN e il virus sarebbe capace di attivare diversi abbonamenti che pian piano svuoterebbero i conti personali. Una truffa svuota conto in piena regola, dunque, che potrebbe avere presa su tante persone. La diffusione dell’informazione è l’unico modo per tutelare se stessi, parenti e amici da un eventuale raggiro.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base