Case al prezzo di un panino: gli Usa rivoluzionano il mercato immobiliare

Gli Stati Uniti affrontano l’inflazione peggiore dagli anni Ottanta. Ma le occasioni per acquistare delle case non mancano. Alcune chiedono solo 7 dollari.

Case 5 euro Stati Uniti
Foto © AdobeStock

Il mercato immobiliare cambia in modo repentino. Non va al mutare dei venti ma dei trend del momento. Delle disponibilità economiche di chi, potenzialmente, potrebbe cercare di acquistare una casa. Le quali, in momenti di difficoltà come quello che stiamo vivendo, calano sensibilmente, anche a fronte del rialzo dei tassi di inflazione. Lo stiamo sperimentando in Italia e ancora di più lo stanno sperimentando in Paesi dove l’inflazione fa i danni maggiori. Gli Stati Uniti, ad esempio, vivono il loro peggior momento da inizio anni Ottanta. I tassi volano quasi al 7%, troppo per non far traballare i pilastri dell’economia a stelle e strisce.

E non è un caso che anche le case costino sempre di più. In Italia si è cercato di implementare le disponibilità dei giovani estendendo il Fondo di garanzia e sviluppando forme di tutela per avvicinare gli under 35 all’acquisto della loro prima abitazione. Negli Stati Uniti, invece, l’aumento dei prezzi in un contesto economico già di per sé più oneroso significa rallentare ancora la ruota dei consumi. E, chiaramente, abbassare l’asticella sul fronte degli investimenti. Perché, in fondo, lanciarsi in una spesa immobiliare è anche un rischio.

Stati Uniti, buone notizie sul fronte case: di cosa si tratta

A fronte di notizie tutt’altro che confortanti sul fronte dell’inflazione, il mercato delle case prova a muoversi in direzione dei cittadini. Alcuni comuni americani, infatti, hanno deciso di adottare il progetto delle cosiddette case a 1 euro (così come è conosciuto in Europa) con l’obiettivo di dare una scossa al settore immobiliare. Altri ancora, invece, applicheranno agevolazioni sul costo della casa, altri sgraveranno chi acquisterà dal pagamento delle tasse. Certo è che acquistare un’abitazione al mero prezzo di un panino rappresenterebbe una bella opportunità per una società che fonda sé stessa sulla logica degli investimenti.

LEGGI ANCHE >>> Divieto di affitto, attenti a questa novità: sulle case sta per cambiare tutto

Alcuni cittadini americani, dunque, potranno accedere a un immobile a fronte di un corrispettivo meramente simbolico. Nello specifico, si potrà acquistare per soli 7 dollari, ovvero i nostri 5 euro. Un’occasione che viene concessa a chi non dispone di una condizione economica sufficiente a permettere l’investimento per una casa. Secondo il Fiscal Times, si tratta delle case più economiche (e non si fa fatica a crederlo) mai messe sul mercato negli Stati Uniti. Una buona opportunità anche se, naturalmente, al prezzo simbolico andranno affiancate altre tipologie di spesa, a cominciare da quelle dovute per la semplice transazione. Certo è che, una volta definite queste ultime, l’esborso per l’abitazione in sé non sarà un grosso peso. Basterà rinunciare a un pacchetto di sigarette.