Il Bonus bebè è pronto a confluire nelle tasche dei richiedenti. Sarà l’ultimo dell’anno. L’accredito scatterà a partire dal 17 del mese.

Bonus bebè calendario
Foto © AdobeStock

Ultima chiamata per il Bonus bebè 2021. Sul sito dell’Inps sono infatti disponibili i pagamenti di dicembre, ovvero l’erogazione finale prevista per l’anno in corso. E attenzione perché il Bonus bebè, ovvero quello relativo alle famiglie con figli entro l’anno di età, andrà a confluire insieme ad altri in quello che sarà l’Assegno unico universale. Per questo l’appuntamento del mese di dicembre diventa fondamentale, in quanto snodo verso la riconversione dell’agevolazione in un macro-bonus comprensivo anche di altre indennità per i nuclei familiari. A ogni modo, i requisiti di accesso non varieranno, né a dicembre né successivamente.

Il pagamento del Bonus bebè del mese in corso si riferirà a novembre 2021 e spetterà ai nuclei familiari in cui sia presente un figlio nato, adottato o in affido pre-adottivo tra l’1 gennaio 2015 e il 31 dicembre 2021. Necessaria la cittadinanza italiana (o di uno dei Paesi membri dell’Unione europea) o permesso di soggiorno UE. Obbligatoria anche la residenza in Italia e  la convivenza con il figlio del genitore richiedente. Per quanto riguarda l’importo, esso dipende dal valore dell’indicatore Isee riferito ai redditi di tutti i componenti del nucleo familiare.

Bonus bebè, guida all’uso: tutti i requisiti

Per quanto riguarda i genitori con figli nati o adottati nel 2020, spetteranno importi diversi in relazione all’Isee dichiarato. Ad esempio, con un indicatore non superiore a 25 mila euro annui, spetteranno 960 euro, ovvero 80 euro al mese per 12 mesi. Con Isee entro i 7 mila euro annui, l’importo toccherà quota 1.920 (160 euro al mese). L’importo dell’assegno di natalità per i secondi figli, invece, nel 2021 è salito del 20%, toccando un massimo di 1.152 euro all’anno. Inoltre, per i figli nati o adottati dall’1 gennaio 2020 al 31 dicembre 2021, gli importi del Bonus bebè saranno i seguenti:

  • Isee non superiore a 7 mila euro: 1.920 euro l’anno;
  • Isse superiore a 7 mila euro ma inferiore a 40 mila: 1.728 euro annui (144 al mese) per i figli nati nel 2021 successivi al primo.
  • Isee superiore a 40 mila euro: 960 euro annui, oppure 11.52 per i figli successivi al primo nati o adottati nel 2021.

LEGGI ANCHE >>> Bonus Bebè, sarà un addio nel 2022? Cosa dobbiamo aspettarci con l’anno nuovo

L’accredito del mese di dicembre si attende a partire dal 17 del mese. Occhio alle possibilità di decadenza, le quali scatterebbero nel momento in cui il bimbo andrà a compiere un anno di età, oppure si raggiungerà l’anno dall’ingresso in famiglia del minore a seguito di adozione o affidamento. Alla perdita dei requisiti, quindi, il Bonus bebè decadrà in automatico. L’eventualità si concretizzerebbe anche nel momento in cui si verifichi la revoca dell’adozione o la decadenza dell’esercizio della responsabilità genitoriale.