I supermercati CRAI sono da quasi 50 anni una importante realtà della GDO in Italia. Ecco alcuni interessanti dettagli.

Supermercati Crai

I supermercati sono tra le attività commerciali più diffuse e conosciute, è ben noto. In concreto, un supermercato consiste in una tipologia di operatore della grande distribuzione organizzata (GDO), vale a dire un punto vendita al dettaglio self-service che offre una vasta quantità e varietà di prodotti di largo consumo. La sua superficie è solitamente compresa tra un minimo di 400 metri quadrati e un massimo di 2500 metri quadrati.

In questo articolo, intendiamo focalizzarci su una catena di supermercati molto ramificata e presente in tutta Italia. Ci riferiamo ai supermercati CRAI. Vedremo le caratteristiche essenziali, le modalità per accedere alle promozioni, le offerte per i clienti, la spesa online e altresì ci occuperemo delle modalità previste per lavorare in questa catena di successo. Ciò al fine di contribuire ad orientare il potenziale cliente – e l’imprenditore – verso la miglior scelta per le proprie esigenze.

Supermercati CRAI: punto di riferimento della GDO

La parola ‘supermercato’ è tra le più utilizzate tutti i giorni da parte dei cittadini italiani, ma che cosa vuol dire esattamente? Ebbene, il cd. supermercato consiste in una struttura aperta al pubblico, in cui si svolge tipicamente la vendita organizzata di prodotti alimentari e, nei tempi odierni, anche di prodotti per uso casalingo e personale.

Se ci focalizziamo sui supermercati, e nello specifico sui supermercati CRAI, non possiamo non considerare anche il concetto di GDO, vale a dire la grande distribuzione organizzata. Per GDO, si intende comunemente la forma evoluta di vendita al dettaglio – che ha come clienti i consumatori finali – sempre più presente in tutto il mondo.

Il modello di vendita al dettaglio GDO nacque in Francia nel lontanissimo 1830, anno in cui iniziarono a comparire i primi “grandi magazzini”. Da notare, peraltro, che i punti vendita della GDO sono organizzati e categorizzati in rapporto alla loro dimensione e alle loro caratteristiche strutturali. Ecco di seguito in sintesi come sono suddivisi:

  • Ipermercati: le strutture di vendita al pubblico devono superare i 2500 metri quadrati per rientrare in questa categoria;
  • Supermercati: quelli che a noi qui interessano – vedremo tra poco i dettagli della catena dei supermercati CRAI – e che hanno una dimensione che va dai 400 ad un massimo di 2500 metri quadrati;
  • Discount e i cash & carry: con dimensione che tra un minimo di 200 metri quadri e un massimo di 1000 metri quadrati, ma con una offerta di tipologie di prodotti piuttosto ristretta.

Il supermercato rappresenta oggi il trasferimento, dentro un edificio chiuso, delle tipiche funzioni del mercato tradizionale all’aperto. Questa struttura segue specifiche regole e studi sulla qualità degli spazi utilizzati e, nel tempo, sono stati predisposti vari approfondimenti teorici e tecnici, finalizzati a favorire i consumi e le vendite.

Da notare altresì che il supermercato è fondato sul principio commerciale del self-service. In sintesi, in virtù di esso, i clienti hanno facoltà di scelta e confronto dei prezzi e dei prodotti posizionati sugli scaffali e possono servirsi del supporto di un carrello, per caricare la merce e poi pagarla alla cassa prima di uscire.

Pertanto, appare scontato che l’organizzazione dei supermercati CRAI faccia riferimento a due percorsi principali: percorso clienti e percorso derrate. Il percorso clienti, in particolare, è articolato in modo da favorire gli acquisti del cliente, attraverso l’utilizzo di tecniche ad hoc.

Supermercati CRAI: il profilo dell’azienda

“CRAI da sempre ha fatto della cordialità, del servizio al consumatore, dell’attenzione dedicata ai prodotti tipici locali, e a quelli della tradizione agroalimentare italiana, la propria bandiera. Ogni giorno i gestori e gli addetti dei negozi CRAI ti fanno sentire “come a casa””, con queste parole l’importante catena di supermercati si presenta a tutti i potenziali clienti, all’interno del proprio sito web ufficiale.

La storia dei supermercati CRAI nasce 45 anni fa, ossia nel 1973, anno in cui un ristretto ma intraprendente gruppo di dettaglianti alimentari scelse di unire le forze creando, a Desenzano del Garda, la “Commissionarie Riunite Alta Italia” (C.R.A.I.).

Questo accordo si rivelò in breve tempo un successo e i vantaggi per gli associati si manifestarono subito, specialmente sul piano delle migliori condizioni d’acquisto delle merci. Non deve dunque sorprendere che in pochi anni, entrarono nell’accordo anche nuovi soci provenienti da altre regioni italiane, di fatto contribuendo ad espandere territorialmente la rete dei supermercati CRAI e dunque degli imprenditori. Tanto che si rese obbligatorio cambiare la ragione sociale della cooperativa in “Commissionarie Riunite Alimentaristi Italiani”.

Insomma, già i primi passi di questa realtà furono molto positivi: CRAI costantemente nel tempo, ha potenziato la propria struttura e la propria rete di negozi, mettendo in atto – con sempre maggior forza – una politica di insegna su base nazionale.

Il marchio CRAI si è esteso in tutta la penisola, divenendo molto popolare come sinonimo di negozio di prossimità, con superfici di vendita medio-piccole. In particolare i supermercati CRAI sono stati caratterizzati, fin dalle origini, da un rapporto di conoscenza e di fiducia tra il dettagliante e ogni cliente.

La presenza di Crai in Italia

Sopra abbiamo accennato al fatto che la rete di supermercati CRAI è molto ampia ed è presente in tutta Italia. In effetti, come indicato nel sito web ufficiale, si tratta di una “realtà di spicco nel settore della Distribuzione moderna, CRAI è uno dei pochi marchi storici italiani tuttora attivi a livello nazionale”.

Presente con i suoi supermercati e negozi alimentari dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, l’insegna CRAI si distingue appunto per la profondità della sua penetrazione nella penisola. Sono oltre 1.000 i Comuni in totale che contano almeno una realtà di questo marchio. Ecco perché CRAI certamente può definirsi leader qualitativo del mercato di vicinato, in una prospettiva di relazione quotidiana e di familiarità con i clienti di tutte le età.

Da rimarcare che, oltre ai più di 1.800 punti vendita CRAI, il Gruppo CRAI si avvale di una moderna formula distributiva multicanale. Infatti, associati a CRAI sono più di 1.600 punti vendita drugstore, che si focalizzano nella distribuzione e vendita di prodotti cura casa, cura persona e prodotti per animali domestici. Tanto che oggi il Gruppo CRAI è definito il secondo operatore del settore in Italia. E non dimentichiamo che CRAI è attiva altresì nel canale e-commerce, grazie a CRAI Spesa Online, che più avanti vedremo.

Per quanto riguarda i buoni pasto, i supermercati CRAI accettano in particolare, i Ticket Restaurant, i Repas e i Pellegrini. Ma informazioni di maggior dettaglio possono essere chieste allo sportello informazioni dei supermercati della catena.

Come funziona Carta Più CRAI? I vantaggi

Ovviamente per i clienti che periodicamente si rivolgono ai supermercati CRAI, il Gruppo ha pensato a specifici vantaggi. Ci riferiamo alla carta fedeltà per accumulare punti cuore, trasformarli in sconti e aver così accesso ai vantaggi che CRAI ha appositamente pensato per il cliente.

“Carta Più CRAI è la carta fedeltà creata da CRAI SECOM spa (proprietaria del marchio/insegna CRAI) in esclusiva per i clienti dei pdv ad insegna CRAI”, si trova scritto nelle pagine web del sito ufficiale dell’azienda della GDO.

Il cliente è libero di consultare il proprio saldo punti della Carta Più direttamente via web. E’ preferibile altresì tenere sempre aggiornati i propri dati nell’Area Cliente per aver accesso ai servizi esclusivi dedicati. Come si può agevolmente notare, dunque, la parte online in CRAI ha un rilievo significativo, sul piano dei servizi e dei vantaggi previsti per la clientela.

Grazie a Carta Più la spesa giornaliera del cliente potrà contare su sconti, promozioni, convenienza, agevolazioni e iniziative speciali. Si può richiedere gratuitamente presso ogni punto vendita CRAI, tramite modulo di adesione cartaceo o digitale.

La Carta in oggetto può essere usata di persona dal suo titolare o da un componente del nucleo familiare dichiarato. Ma attenzione: sono sempre esclusi i clienti possessori di p. Iva che compiono acquisti finalizzati ad attività commerciali.

Ecco di seguito vantaggi di Carta Più in sintesi (accumulo di un punto cuore ogni euro di spesa):

  • E’ una carta personale, non cedibile e gratuita;
  • Comporta sconti immediati ogni giorno su centinaia di prodotti;
  • Dà la possibilità di trasformare i punti cuore in buoni sconto subito utilizzabili;
  • Possibilità di utilizzare i punti cuore per importanti progetti di solidarietà;
  • Accesso a promozioni riservate su misura per il cliente.

Per conseguire i vantaggi offerti dalla Carta è obbligatorio che la stessa sia presentata alla cassa prima della battitura della spesa; in caso di uso via web è necessario rispettare la procedura pubblicata nel relativo sito. Inoltre, il cliente titolare della Carta Più può rinunciare alla Carta stessa in ogni momento e senza alcun obbligo: serve però restituire la Carta al Punto Vendita
di emissione. La Carta è valida in tutti i Punti Vendita ad insegna CRAI predisposti per detto servizio.

Con Carta Più cliente può sostenere progetti importanti

E’ pero raccomandabile tenere aggiornati i propri dati personali, in modo da poter sempre contare sulle funzionalità della Carta Più. Il meccanismo di utilizzo è molto semplice: “Fino al 17 settembre 2022 con Carta Più riceverai 1 Punto Cuore ogni Euro di spesa e potrai ottenere Buoni Sconto da utilizzare sui tuoi prossimi acquisti nei negozi CRAI. Con i tuoi Punti Cuore potrai anche sostenere importanti progetti di solidarietà e soprattutto aiutare le scuole del tuo territorio offrendo loro materiali ed attrezzature didattiche”, con queste chiare parole, l’azienda ribadisce l’utilità e praticità della citata Carta Più.

Per scoprire quali sono i premi, all’interno del sito web ufficiale di CRAI è possibile selezionare il proprio punto vendita preferito. Così sarà possibile visualizzarne la lista.

Interessante rimarcare l’iniziativa denominata “CRAI per la scuola – Edizione 2021-2022″. Grazie a 500 punti cuore, si può ottenere un buono da 500 punti scuola, che permetterà alla scuola preferita dal cliente di ottenere i premi CRAIPERLASCUOLA Edizione 2021-2022. (per maggiori informazioni, si rinvia alle istruzioni presenti su www.craiperlascuola.it).

Mentre l’iniziativa denominata “Giro Giro Congo” permette di contribuire alla costruzione di una scuola materna a Bukavu, appunto in Congo. “Dona 500 PUNTI CUORE e poserai un mattone. Sarà un luogo sicuro, pieno di colori, dove i bambini potranno crescere e giocare permettendo ai genitori di lavorare per garantire il sostegno alla famiglia”, si trova scritto sul sito web ufficiale dei supermercati CRAI.

Attenzione però: come opportunamente indicato nelle pagine internet della catena, si potrà domandare ed ottenere buoni sconto e donare i propri punti cuore, per sostenere i progetti di solidarietà dei supermercati CRAI, entro il primo ottobre 2022.

Supermercati CRAI: come funziona la spesa online?

Grazie a CRAI Spesa Online, è possibile contare sul proprio negozio di fiducia anche laddove si voglia fare la spesa online o approfittare del servizio di spesa a domicilio. Nel sito www.craispesaonline.it si può infatti trovare il proprio negozio di fiducia, che garantirà una spesa online di alta qualità, affidabile e conveniente. Tutto sarà come se il cliente fosse all’interno del punto vendita preferito.

Con il servizio di Crai Spesa online il cliente può comprare i prodotti venduti da CRAI comodamente da smartphone, tablet o pc. Non mancherà nulla: dai prodotti freschi come carne, frutta, verdura, salumi e formaggi, ai prodotti confezionati.

Il cliente potrà scegliere tra la spesa a domicilio e la spesa con ritiro in negozio, in base alle proprie necessità. “Una spesa online veloce, sicura, senza stress e di grande qualità? Con la spesa online di CRAI, tutto questo è finalmente realtà. In base alla disponibilità dei punti vendita, potrai scegliere per la consegna a casa della spesa o valutare di ritirare la tua spesa già pronta in negozio, all’orario che deciderai in base alle tue necessità”, si trova scritto sul sito web ufficiale, per spiegare con chiarezza come funziona il servizio di spesa online.

La comodità è evidente. Pochi clic e nessuna fila alle casse e soprattutto, senza limiti di orario. Il supermercato online CRAI Spesa Online è infatti aperto tutti i giorni, tutto il giorno. Offre tutti i migliori prodotti della selezione della catena di supermercati. Non solo. Vi sono sconti speciali rivolti all’acquisto online. L’utente può facilmente scegliere i prodotti da mettere nel carrello virtuale e poi effettuare il pagamento.

Spesa online: gli step da seguire e i costi

Vediamo in sintesi quali sono i passi da seguire per effettuare la spesa online con ritiro in negozio:

  • Selezionare il proprio negozio di fiducia;
  • Prenotare il giorno e la fascia oraria in rapporto alla disponibilità;
  • Scorrere il catalogo per individuare i prodotti e aggiungerli nel carrello;
  • Servizio cassa con selezione della modalità di pagamento e conclusione dell’ordine.

Molto simile l’iter per la spesa online a domicilio:

  • Selezionare il proprio negozio di fiducia;
  • Prenotare il giorno e la fascia oraria per la consegna presso la propria abitazione;
  • Scorrere il catalogo per scegliere i prodotti dai vari reparti;
  • Aggiungere al carrello;
  • Servizio cassa con selezione della modalità di pagamento per concludere l’ordine.

Sul piano dei costi, da notare che fare la spesa alimentare su Crai Spesa Online è molto vantaggioso. Infatti, a seconda delle modalità di consegna, le spese possono variare fino a un massimo di 6,90 euro. Ecco i dettagli:

Ritiro in negozio: per qualsiasi importo di spesa il ritiro in negozio è sempre a costo zero;

Consegna a domicilio: il costo della consegna della propria spesa al domicilio del cliente cambia in base all’importo della spesa compiuta. In particolare:

  • Spesa pari o superiore a 90,00€: zero costi di consegna;
  • Con un valore della spesa tra 60,00€ e 89,99€: costo di consegna pari a 4,90 euro;
  • Valore della spesa tra 30,00€ e 59,99 euro, costo di consegna pari a 6,90 euro.

LEGGI ANCHE >>> Rapporto Istat, aumentano i prezzi al consumo: boom dell’inflazione

Supermercati CRAI: opportunità di lavoro

Per quanto riguarda le chance di inserimento presso la rete dei punti di vendita, occorre rimarcare che non esiste una sezione ‘Lavora con Noi’ nel sito web ufficiale dei supermercati CRAI. Tuttavia, coloro che volessero sottoporre la propria candidatura e manifestazione di interesse a lavorare in CRAI, potranno farlo, servendosi della sezione contatti del sito aziendale.

Date le caratteristiche della rete di supermercati CRAI, non deve stupire che l’azienda consenta agli imprenditori di associarsi, perché desiderosi di impegnarsi in un’attività con prospettive di successo. “Servizio, cordialità, tipicità. Sono queste le caratteristiche che accomunano tutti i CRAI, dalla Valle d’Aosta alla Puglia, dal Friuli Venezia Giulia alla Sicilia e alla Sardegna. Una rete di negozi che si distinguono per l’atmosfera familiare e l’assistenza del personale”, sono le parole utilizzate dall’azienda, quasi a voler rimarcare qual è la mission che ogni imprenditore associato intraprenderà.

Siamo un sistema di imprese a imprenditorialità diffusa che sviluppa una rete di punti vendita qualificati e di forte identità”, si trova altresì scritto sulle pagine web del sito ufficiale dei supermercati CRAI.

CRAI dedica da sempre molta attenzione al supporto ai propri associati. Lo fa nei seguenti ambiti: marketing, commerciale, logistica, amministrativo e formativo. In particolare, il servizio assicurato dalla sede centrale di CRAI spicca in quanto rappresenta un efficace sostegno ai soci e ai dettaglianti della catena. Sia per la quantità degli interventi che per qualità delle distinte iniziative.

Nei supermercati CRAI il sostegno formativo ha insomma un valore chiave. Questi i punti essenziali:

  • Promozione di un piano annuale continuativo che tocca tutti i livelli del personale (Centrale, Centri Distributivi e negozi);
  • Implementazione costante delle risorse finalizzabili con un fondo interprofessionale aggregato CRAI;
  • Sviluppo di progetti che favoriscono ed accompagnano percorsi di cambiamento correlati al ruolo e al potenziamento delle professionalità strategiche per la rete dei supermercati CRAI;
  • Offerta di corsi di formazione, viaggi di studio, seminari, approfondimenti svolti da personale della sede centrale e da consulenti esterni qualificati e specializzati nei diversi ambiti del mondo della GDO. Da quello gestionale a livello di punto vendita a quello del marketing di reparto, dalle tecniche logistiche agli approfondimenti sulle tematiche merceologiche.

Il supporto prestato dalla rete dei supermercati CRAI ai soci e dettaglianti sul piano della formazione professionale è dunque molto solido e continuativo nel corso del tempo.

D’altronde la finalità strategica è rappresentata dall’accrescimento della cultura professionale e della specializzazione tecnica degli operatori. Ossia imprenditori che condividono la strategia CRAI, gli addetti dei centri distributivi, i cassieri e i responsabili di reparto del punto vendita.

Per ulteriori e maggiori informazioni e per compilare il form di contatto, con cui manifestare il proprio interesse a divenire un imprenditore associato CRAI. Occorre fare riferimento a questa pagina del sito web ufficiale: Associati a CRAI: scopri come fare.