Pensioni, occhio alle sorprese: a cosa fare attenzione sul cedolino

Cinque voci, in particolare, andranno tenute d’occhio sul cedolino delle pensioni. Il quale sarà a disposizione sui servizi online del’Inps.

Cedolino pensione
Foto © AdobeStock

Periodo di erogazione piena per quanto riguarda le pensioni. Fino alla fine del mese, infatti, gli aventi diritto potranno recarsi (secondo l’ordine alfabetico ancora rimasto fuori dal beneficio) presso gli uffici postali per ritirare il proprio assegno. Si tratta dell’ultima mensilità annuale, costruita su alcuni fattori quali il conguaglio del modello 730, la tredicesima e il cosiddetto bonus aggiuntivo (variabile a seconda dei requisiti dei pensionati stessi). A questo va ad aggiungersi la maggiorazione degli Assegni al nucleo familiare (Anf), previsti ancora fino a fine anno per poi essere perlopiù riconvertiti all’interno dell’Assegno unico universale.

Attenzione però. Dal momento che il cedolino rappresenta lo strumento più utile per capire le varie tessere del puzzle delle pensioni, è sempre meglio andare ad approfondire per comprendere, effettivamente, come si compone l’importo percepito. Ed evitare quindi delle brutte sorprese. Il portale istituzionale dell’Inps, tramite il servizio online, mette a disposizione le informazioni sui pagamenti, specificando la composizione del cedolino e, quindi, tutte le voci che vanno a costituire la somma finale.

Pensioni, come funziona il cedolino: la guida per evitare sorprese

Come avvenuto fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria, le pensioni potranno essere ritirate in anticipo da coloro che riscuotono presso Poste Italiane. Il calendario è stato diffuso già da qualche settimana e avviato proprio in questi giorni, seguendo un rigoroso ordine alfabetico per evitare assembramenti. Tutto posticipato a mercoledì 1 dicembre per quel che riguarda indennità di accompagnamento, pensioni di invalidità e trattamenti ad hoc. Come per ogni servizio, l’area riservata dell’Inps sarà accessibile tramite Spid di livello 2 o superiore. Altrimenti Carta d’identità elettronica (Cie) o Carta nazionale dei servizi (Cns). Niente più Pin, come da disposizioni in vigore ormai da ottobre.

LEGGI ANCHE >>> Laurea, addio: l’atroce beffa sulle pensioni in Legge di Bilancio

Una volta effettuato l’accesso, la consultazione del cedolino delle pensioni dovrà tenere conto di una serie di voci, che vanno dalla corresponsione della somma aggiuntiva del 2021, ovvero la quattordicesima, al bonus aggiuntivo da 154,94 euro, valido per tutti i trattamenti con gestioni private o per professionisti dello spettacolo o dello sport. Andrà tenuta d’occhio anche l’attribuzione, sempre per il 2021, dell’assegno sostitutivo dell’accompagnamento militare, così come la maggiorazione prevista per gli importi dell’Anf. Infine, come detto, il conguaglio del modello 730 andrà a completare il quadro, che sia ordinario o integrativo. Per gli Anf, gli incrementi sono applicati da luglio e lo saranno fino a dicembre. Importo: 37,50 euro per nuclei con due figli, 55 euro per ogni figlio qualora ve ne siano almeno 3.