Giornalista, scrittrice e consorte del mitico campione del mondo a Spagna 82: chi è Federica Cappelletti.

Fa ancora male ricordare la prematura scomparsa di Paolo Rossi, un anno fa, campione amato ed eroe del Mundial di Spagna, nel 1982. Un uomo che accompagnò l’Italia a suon di gol fuori dal buio degli Anni di piombo, restituendo assieme ai suoi compagni una ragione per festeggiare insieme dopo l’oscurità del terrorismo. Una vita vissuta nel calcio e per il calcio, prima come attaccante e poi come opinionista, nella riservatezza della sua villa toscana dove viveva assieme alle sue figlie a sua moglie, Federica.

Proprio lei, prima tifosa di Pablito, ha comunicato la sua scomparsa. Un lutto che ha condiviso con tutta la Nazione, innamorata di Rossi e delle sue gesta. Un amore, forse, celato proprio in quel nome, così semplice, quasi identificativo dell’Italia intera. Federica Cappelletti, ospite quest’oggi a Pomeriggio cinque da Barbara D’Urso, ha trascorso con lui 10 intensi anni di matrimonio. Un legame, come sempre ricordato da entrambi, estremamente saldo.

Federica Cappelletti: chi è, altezza, data di nascita

  • Nome e cognome: Federica Cappelletti
  • Altezza: non conosciuta
  • Data di nascita: Perugia, 10 giugno 1972

Federica Cappelletti: lauree e carriera

Nata nella città di una delle più prestigiose università italiane, Federica Cappelletti consegue ben due lauree: la prima, in Lettere Moderne, proprio nell’ateneo cittadino, mentre la seconda, in Scienze della Comunicazione, viene conseguita a Roma. Un percorso accademico che la proietta nel mondo del giornalismo: collabora con numerosi quotidiani, fra i quali La Nazione. Nel 2014 sbarca a Salutepiu24, del quale diventerà direttore responsabile. Un lavoro, quello della giornalista, che la porta spesso lontana dalla sua casa di Bucine, in provincia di Arezzo. Il luogo dove, tuttavia, ama trascorrere i suoi periodi di tranquillità.

Federica Cappelletti: Paolo Rossi

L’incontro con Pablito avviene nel 2003. E, come raccontato più volte da lei stessa, a colpirla immediatamente fu la sensazione di sicurezza che le trasmetteva il suo sorriso. Federica e Paolo si sposano nel 2010 e dalla loro relazione nascono due figlie, Maria Vittoria e Sofia. Un matrimonio felice, che ha mostrato tutta la sua forza proprio nel momento peggiore, quando il male che aveva colpito Rossi lo stava portando via. Proprio a lei, come raccontato da Federica poco dopo la morte, l’eroe di Spagna 82 confidò i suoi ultimi pensieri. Assieme scrissero anche alcuni libri: 1982 – Il mio mitico Mondiale Quanto dura un attimo.

Federica Cappelletti: patrimonio

Non ci sono informazioni in tal senso. Federica ha sempre mantenuto riservatezza sul suo lavoro, così come Paolo Rossi ha sempre limitato i suoi discorsi, come giusto, al calcio. Un articolo della Gazzetta dello Sport, qualche tempo fa, riportò tuttavia un episodio curioso della carriera calcistica di Pablito, relativo al suo passaggio, piuttosto clamoroso all’epoca, dal Lanerossi Vicenza al Perugia di Franco D’Attoma, che sborsò un miliardo per il prestito biennale. Un acquisto che passa alla storia per le partite in cui Rossi giocherà senza sponsor, poiché fra i suoi sponsor personali vi è una ditta concorrente (la Polenghi-Lombardo) che glielo impedisce.

All’epoca la notizia fa scalpore e la Gazzetta pubblica, nello stesso anno, una lista degli introiti di Rossi, fra squadra e sponsor. Fra gli incassi, quello con Coca-Cola (biennale da 75 milioni di lire), poi Polenghi (50 milioni) e altri ancora (tre in tutto) da 20 milioni l’uno. Un totale complessivo che, allora, si aggirava sui 152 milioni e mezzo di lire. Considerato che si era alla fine degli anni Settanta, una cifra ragguardevole.

Federica Cappelletti: Instagram

Un profilo molto attivo quello di Federica Cappelletti su Instagram ma quasi esclusivamente limitato a un utilizzo professionale o familiare. Un suo post, a ogni modo, può contare su quasi 32 mila followers.