L’app di messaggistica WhatsApp è stata coinvolta in una truffa insieme ad Esselunga. Un solo click di troppo potrebbe provocare lo svuotamento del conto corrente. 

WhatsApp truffa
Pixabay

Messaggi, invii di video, foto e documenti, scambi di link, ogni giorno utilizziamo WhatsApp per comunicare con diverse persone e la risposta scorre veloce sulla tastiera. Scrivere e cliccare sono due azioni che ormai la maggior parte di noi compie in automatico, senza soffermarsi a ragionare sul contenuto o il mittente di una missiva. Eppure, questa sbadataggine potrebbe costare caro, quanto tutti i soldi che si hanno sul conto corrente. Capiamo bene, dunque, che occorre prestare sempre molta attenzione, anche se stiamo utilizzando un’applicazione che conosciamo bene il cui uso è pratico e veloce.

Nuova truffa, coinvolte WhatsApp e Esselunga

E’ facile capire perché gli hacker e i truffatori scelgono WhatsApp per una compiere truffa. Gli utenti che usano quotidianamente l’app di messaggistica sono miliardi.  Rappresentano, così, un mare infinito di possibili vittime. L’ultima idea truffaldina coinvolge, però, non solo l’app ma anche la nota catena milanese di supermercati Esselunga.

Al malcapitato arriva un messaggio il cui contenuto è decisamente allettante. Annuncia, infatti, la vincita di un buono spesa di 500 euro da spendere presso un punto vendita Esselunga. Per poter “ritirare” il finto buono occorre inserire dati personali quali nome, cognome, codice fiscale, numero del conto corrente e delle carte di credito. E’ facile comprendere che, inserendo tali informazioni, gli hacker avrebbero facile accesso ai luoghi più privati della vittima. Un click e si potrebbe perdere tutto.

Leggi anche >>> Bancomat, furto del PIN: come evitare di andare nel panico

Massima attenzione, la richiesta degli interessati

Esselunga e WhatsApp sono vittime della truffa al pari dei clienti. L’azienda commerciale ha avvertito immediatamente gli utenti del falso messaggio ricordando che le operazioni a premi oppure i concorsi sono diffusi esclusivamente attraverso i canali ufficiali Esselunga. Purtroppo non è la prima volta che i truffatori utilizzano il noto brand per imbrogliare ingenue vittime e rubare, così, dati personali. Un finto anniversario ha attirato, pochi mesi fa, tanti clienti all’interno di un giochino simulando un’importante vincita.

Per evitare di essere raggirati e di perdere i risparmi di una vita occorre prestare sempre la massima attenzione. Non bisogna cliccare su link sconosciuti, non si devono assolutamente fornire i propri dati sul web – soprattutto quelli legati a password, conti o carte – e bisogna evitare di aprire contenuti di mittenti non riconosciuti. Nel caso in cui si dovesse riconoscere una truffa, poi, è consigliabile contattare subito la Polizia Postale.