Utilizzare l’app giusta metterebbe al riparo da imprevisti spiacevoli, come dimenticarsi il luogo del parcheggio della nostra macchina. Ecco la migliore.

Posizione parcheggio
Foto © AdobeStock

Inutile nascondercelo. Nel momento in cui si parcheggia la propria auto, magari nel parcheggio di un grande centro commerciale, ci si preoccupa fondamentalmente di due cose: di aver chiuso l’auto e di tenere a mente lettera e numero del posto occupato. Il secondo dettaglio, in particolare, non va assolutamente trascurato: scordarsi di memorizzare il piano e la posizione, infatti, potrebbe essere davvero un cattivo affare, visto che si andrebbe a cecare il proverbiale ago nel pagliaio. Le tecnologie moderne sembrano voler eliminare però anche questa incombenza.

La logica è semplicissima: e se fosse la macchina a farsi trovare? Una comodità, senza dubbio, valida sia in casi simili che in eventuali viaggi in un’altra città. La funzione messa a punto da varie applicazioni può quindi tornare molto utile ma non è solo sulle app standard come Google Maps che è possibile trovarla. Esistono infatti altre varianti presenti anch’esse su smartphone che consentono addirittura di tenere un promemoria del luogo preciso del parcheggio. App gratuite e facili da usare, in grado di semplificarci enormemente la vita in alcune circostanze antipatiche.

Le app per non scordare il parcheggio: ecco come ritrovare l’auto

L’obiettivo è chiaramente evitare di perdere tempo e soprattutto la pazienza. Ricordarsi del parcheggio dell’auto in un mare infinito di vetture può essere difficoltoso a volte e, per questo, sono state messe a punto delle app gratuite che mantengono nel tempo la posizione della vettura. Per poter far questo sarà necessario che la localizzazione sia sempre attiva, anche se l’applicazione non viene usata direttamente. In questo modo, il promemoria sul parcheggio sarà sempre attivo. Google Maps, in questo senso, resta l’esempio migliore (anche se non l’unico). Collegando il telefono al veicolo con USB o Bluetooth, l’app riconoscerà automaticamente la posizione anche se il dispositivo sarà scollegato.

LEGGI ANCHE >>> Parcheggio in divieto di sosta: ecco quando posso annullare la multa

C’è anche il trucco per non rischiare. Nel senso che, qualora la disconnessione del dispositivo porti a spegnere la posizione (cosa improbabile), sarà comunque possibile utilizzare la procedura manuale. In questo modo, una volta che l’app sarà aperta, basterà pigiare sul puntino blu che indica la nostra posizione attuale, per poi salvarla nella apposita sezione “Salva”. In questo modo, saremo sicuri al 100% della posizione della nostra auto, senza paura di perdere, oltre alla macchina, anche il promemoria.