Dalla app di PostePay è possibile tenere d’occhio la situazione del Reddito di Cittadinanza. Ecco le procedure da seguire.

PostePay app Reddito di Cittadinanza
Foto © AdobeStock

Un’app riservata ai pagamenti rapidi ma, a quanto pare, utilizzabile anche con il Reddito di Cittadinanza. L’applicazione di PostePay, infatti, può essere utilizzata per verificare gli accrediti della misura di sostegno al reddito e le tempistiche necessarie alla ricezione. Ma anche ulteriori vantaggi possono essere forniti dall’app, come la possibilità di accedere a tutti i dati dell’agevolazione, così come alle eventuali informazioni di cui si dovrebbe essere a conoscenza. In pratica, l’icona relativa a PostePay diventa una porta sul Reddito di Cittadinanza, sia su Android che su Apple.

L’installazione è dunque cosa rapida. Basta avere un dispositivo compatibile e un accesso Spid per interagirvi, ed ecco che il gioco è fatto. Spid che, peraltro, sarà necessario anche nel momento in cui si andrà a utilizzarla per verificare la situazione del RdC. Tramite il codice garantito dall’identità elettronica, infatti, si potrà accedere all’applicazione per inserire i vari dati richiesti, come le sedici cifre della carta sul quale il sussidio si riceve. Il sistema richiederà altri strumenti di autenticazione, come le tre cifre della RdC Card. Dopodiché, la misura sarà disponibile sull’app in tutti i suoi aspetti.

Reddito di Cittadinanza su app PostePay: le informazioni disponibili

In sostanza, l’app di PostePay diventerà fruibile tramite la RdC Card per verificare lo stato delle erogazioni e anche altre informazioni sulla misura. L’applicazione, invece, estende le sue funzioni su un ampio ventaglio, dai pagamenti di bollettini o MAV postali agli acquisti di beni o servizio online. Su alcune carte di questo tipo, è addirittura possibile eseguire e ricevere bonifici, anche regolari, come ad esempio lo stipendio. Per quanto riguarda il Reddito di Cittadinanza, la principale funzione si lega naturalmente al saldo. Ovvero, tramite app, si potrà verificare lo stato del pagamento.

LEGGI ANCHE >>> Postepay, opzione cancellata: molti clienti ancora non lo sanno

Di fatto, si tratta di una funzione di monitoraggio. Non esistono, infatti, applicazioni legate esclusivamente al RdC, ma la digitalizzazione e la necessità di verificare con frequenza lo stato dei pagamenti ha naturalmente aumentato le possibilità di adeguare qualche mezzo. Va comunque ricordato che, non trattandosi di app pensate appositamente per questo tipo di operazioni, la sicurezza non può essere garantita al 100%. La prudenza resta quindi essenziale durante questo tipo di operazioni.