Attrice e produttrice cinematografica italiana, Francesca Neri ha di recente parlato della malattia di cui soffre. Ecco di cosa si tratta e quanto costa la cura.

Francesca Neri
Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

Tra le attrici e produttrici cinematografiche italiane più amate e apprezzate, Francesca Neri ha di recente rivelato di soffrire di una malattia, il cui dolore l’avrebbe spinta a pensare al suicidio. Parole che non sono passate di certo inosservate e che rispecchiano lo stato d’animo di molte altre persone. Entriamo quindi nei dettagli e scopriamo qualcosa in più su Francesca Neri, a partire dalla carriera, fino ad arrivare alle confessioni sulla malattia.

Francesca Neri: chi è, altezza, carriera

  • Nome: Francesca Neri
  • Altezza: 168 cm
  • Peso: informazione non disponibile
  • Data di nascita: 10 febbraio 1964
  • Luogo di nascita: Trento

Nata a Trento il 10 febbraio 1964, Francesca Neri è alta 168 cm ed è del segno zodiacale dell’Acquario. Dopo aver studiato presso il Centro sperimentale di cinematografia di Roma, ha ottenuto la sua prima parte nel 1987 ne Il grande Blek di Giuseppe Piccioni. Nel 1989 lavora in Bankomatt, mentre l’anno seguente ha recitato nel film Le età di Lulù.

Il 1991 vede Francesca Neri nel ruolo di protagonista in Pensavo fosse amore… invece era un calesse di Massimo Troisi, che le permette di portare a casa il primo Nastro d’argento. L’anno seguente gira il film Al lupo, al lupo di Carlo Verdone, mentre nel 1993 è la volta di Sud. Continua a lavorare in varie commedie, per poi vestire i panni, nel 1997, di Helena, protagonista femminile di Carne trémula di Pedro Almodóvar. Ruolo che le permette di vincere il secondo Nastro d’argento come migliore attrice.

In seguito lavora in produzioni americane, per poi girare nel 2003 La felicità non costa niente. Ha recitato in tre film di Pupi Avati: La cena per farli conoscere, del 2007, Il papà di Giovanna, del 2008, e Una sconfinata giovinezza, del 2010. Ma non solo, nel 2005 ha iniziato a lavorare in qualità di produttrice con il film Melissa P. di Luca Guadagnino, a cui ha fatto seguito, tre anni dopo, Riprendimi di Anna Negri.

Francesca Neri: vita privata, ex, marito, figlio

Per quanto riguarda la vita privata, verso la fine degli anni ’80 l’attrice ha intrapreso una relazione con il produttore Domenico Procacci. Francesca Neri ha quindi ritrovato la felicità al fianco di Claudio Amendola, a cui è sentimentalmente legata dal 1998. La coppia è convolata a nozze l’11 dicembre 2010 a New York e dalla loro storia d’amore è nato, nel 1999, il figlio Rocco.

Nel 2016 l’attrice è sparita dai set per problemi di salute. A tal proposito, in un’intervista a  Verissimo, Amendola ha fatto sapere che la moglie soffre di una malattia. È stata in seguito l’attrice a rivelare di soffrire di cistite interstiziale.

Francesca Neri, cistite interstiziale: la malattia di cui soffre l’attrice

Francesca Neri, come già detto, ha rivelato di soffrire di cistite interstiziale, un’infiammazione della vescica che genera forti dolori. A tal proposito, in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, l’attrice ha spiegato: “È durata tre anni la fase acuta, non ne sono fuori, non si guarisce: impari a gestirla e a non provocarla in modo che non sia invalidante. I primi due anni, io che non credo ai social, sono stata in una chat di donne che soffrono questa patologia“.

Dopo tre anni di calvario, l’attrice ha “trovato un equilibrio, che devo difendere. Ho cominciato a privarmi delle cose che potevano scatenare una reazione: aria condizionata, il caldo, certi cibi“.

Quanto costa curare la cistite interstiziale

Patologia più comune nelle donne che negli uomini, la cistite interstiziale non risponde alla terapia convenzionale con antibiotici e purtroppo non esiste un trattamento specifico per la malattia. Sono disponibili, comunque, diverse misure farmacologiche, fisiche o chirurgiche, volte a ridurre l’infiammazione. Per quanto riguarda le terapie farmacologiche per via orale, ad esempio, vengono in genere prescritti antidolorifici, antinfiammatori e antidepressivi, quest’ultimi per il benessere mentale del paziente.

Utili ad alleviare il dolore, il costo di questi farmaci oscilla dai 16 ai 33 euro a confezione, a seconda del numero di bustine/compresse e il tipo di farmaco utilizzato. Un altro approccio terapeutico consiste nell’utilizzo di terapie endovescicali, in grado di diminuire l’intensità dell’algia. Le più usate sono soluzioni di glicosaminoglicani, a base di acido ialuronico o condroitinsolfato. Questa procedura viene eseguita in regime ambulatoriale. Ma non solo, si può ricorrere alla neurostimolazione elettrica transcutanea o TENS. A tal fine bisogna utilizzare degli appositi dispositivi, il cui costo è pari a circa 300 euro.

In casi estremi, che non rispondono ai trattamenti tradizionali, inoltre, è possibile optare per la chirurgia. La scelta tra le varie modalità di trattamento deve essere effettuata in base al singolo caso, spesso combinando diversi interventi. Proprio per questo motivo non è possibile stabilire a priori quanto costi curare questa patologia. A seconda del paziente, infatti, è il medico a definire quali siano le cure più adatte.

Francesca Neri: quanto guadagna e patrimonio

Come spesso accade quando si tratta di volti noti del mondo dello spettacolo, non è dato sapere a quanto ammontino per l’esattezza il patrimonio e i guadagni di Francesca Neri. Vista la sua lunga carriera all’insegna del successo, però, è possibile ipotizzare che si tratti di cifre non affatto indifferenti. A tal proposito interesserà sapere che, in base ad alcune indiscrezioni che circolano sul web, sembra che l’attrice abbia percepito un cachet tra i 200 mila e i 400 mila euro a film. Come già detto, comunque, si tratta solo d’indiscrezioni e non sono mai giunte conferme in merito da parte della diretta interessata.

LEGGI ANCHE >>> Silvia Toffanin raddoppia: quanto guadagna la conduttrice di Verissimo

Francesca Neri: Instagram

Tra le attrici più apprezzate e conosciute, non si trovano su Instagram profili a suo nome con la ormai famosa spunta blu.