Il fenomeno delle carte clonate è più diffuso di quanto si possa credere. Per questo è bene tenere gli occhi ben aperti quando si compiono alcune operazioni specifiche 

Carte clonate
Fonte Adobe

Il processo di transizione dal contante alle carte è ormai in atto da diverso tempo, ma negli ultimi anni ha avuto un incremento piuttosto importante. Ormai anche per le transazioni basse si predilige utilizzare strumenti elettronici, che sono indispensabili per potersi muovere nel sempre più attraente mercato online.

Tra i pro c’è anche il fatto di non andare in giro con il denaro in tasca e che in caso di smarrimento della carta, può essere tranquillamente bloccata. C’è però un aspetto che fa tremare i correntisti o titolari di carte prepagate.

Carte clonate: a cosa fare attenzione al momento del prelievo allo sportello

Infatti clonare queste card non è così complicato come si crede, anzi, il rischio è piuttosto frequente. Ciò non avviene solo tramite la rete, bensì anche tramite gli sportelli da cui necessariamente ci ritroviamo spesso a prelevare.

Quindi, vediamo quali possono essere le avvisaglie che possono far destare forti sospetti nel momento in cui stiamo ritirando del contante. Bisogna prestare massima attenzione al lettore della carta, ovvero lo skimming che si sovrappone a quello automatico dello sportello bancario.

Se in quel frangente vi capita di notare qualcosa di sospetto, come ad esempio una possibile manomissione, degli spazi strani per l’inserimento della carta o una struttura instabile, è altamente probabile che si possa essere soggetti ad una truffa.

A quel punto non resta che estrarre subito la carta e non effettuare nessun genere di operazione. Il passo seguente è avvisare la propria banca. Purtroppo però potrebbe già essere troppo tardi e quindi qualora si notino strani movimenti sul conto e/o carta non resta che procedere con il blocco e sporgere denuncia ai carabinieri.

LEGGI ANCHE >>> Carte di credito, c’è la variante zero spese: le novità del 2021

Se non ci si può recare subito in banca o alle poste, è necessario chiamare i numeri verdi dedicati e capire cosa stia realmente accadendo. La tempestività però viene prima di tutto e può essere fondamentale per stroncare i piani di chi tenta di fare questi loschi tentativi di clonazione.