Google guida l’innovazione. Per gli smartphone Android sarà possibile inaugurare una nuova era degli Smart Tv. Ecco come.

Smart tv
Foto di StockSnap da Pixabay

Rivoluzione in vista su diversi fronti nell’ambito della tecnologia. La Tv è senz’altro uno di questi, visto che a breve subentreranno le novità sul Digitale terrestre. Tuttavia, il nuovo sistema di ricezione dei canali non sarà l’unica innovazione. Molto presto, infatti, le Smart Tv riceveranno una vera e propria rivoluzione, grazie al supporto di Google. Va detto, però, che la novità riguarderà non tutte le Tv in generale ma solamente quelle che fanno capo ad Android Tv o Google Tv. Nel momento in cui il televisore ricevette il decoder, ci si ritrovò a gestire due telecomandi. Un doppio strumento, uno per l’apparecchio vero e proprio e l’altro per gestire i comandi del digitale.

Ora, invece, basterà uno smartphone con sistema Android. Il quale fornirà dei servigi identici a quelli di un vero e proprio telecomando. In pratica, non servirà più interrompere l’uso del telefono per utilizzare il telecomando ma l’interfaccia del Tv sarà disponibile direttamente tramite lo schermo touch del nostro dispositivo. Senza contare che grazie al telefono le funzioni diventeranno più snelle. Ad esempio, sarà possibile copiare e incollare anche da una chat il titolo di un film o magari un link.

Lo smartphone come telecomando: la novità Android per gli Smart tv

Potrebbe sembrare un dettaglio ma non lo è. La velocità d’esecuzione è quanto di più ricercato nella frenetica società di oggi, specie dopo l’avvento della pandemia e la forzata digitalizzazione. L’abitudine a ottenere tutto in pochi tocchi sembra aver portato anche lo stesso telecomando a poter essere soppiantato. Con buona pace di chi, almeno a tavola, sperava ancora di veder sparire i telefonini dai dintorni. Sarà Android stesso a mostrare tutti i controlli rapidi disponibili, uno dei quali con icona a forma di telecomando. Cliccando su di essa, si aprirà il mondo della nostra Tv: accensione e spegnimento, navigazione, controllo della riproduzione e del volume, attivazione di Google Assistant… Praticamente tutto.

LEGGI ANCHE >>> Smart Tv sempre più dominanti sul mercato: come scegliere i modelli migliori

E non ci sarà nemmeno da aspettare molto. La novità arriverà per gli Smart probabilmente prima del nuovo Digitale terrestre. La funzione è già attiva negli Stati Uniti e, a breve, la sarà anche in altri 14 Paesi, non solo in Europa. Pronta la rivoluzione anche in Australia, Canada, Giappone, India e Messico, oltre che in Paesi europei come Austria, Belgio, Francia, Germania, Irlanda, Regno Unito, Spagna, Svizzera e, appunto, Italia. Vero, delle app che consentono una funzione simile esistono già. Tuttavia, necessitano di una configurazione a mano e non sempre sono indicate. Senza contare che questa funzione consentirebbe a chiunque di interfacciarsi con il proprio Smart tv seguendo la rotta tracciata col proprio smartphone in termini di algoritmi. Una forma di identificazione vera e propria, impossibile per un “semplice” telecomando.