Analisi operativa del 14 luglio 2021 sul future del cambio Euro-dollaro, i tentativi di rialzo vengono immediatamente stroncati.

cambio euro-dollaro

Il cambio Euro-dollaro ormai da parecchie settimane, oltre ad essere entrato in una fase distributiva, con periodo di bassa volatilità che porta alla creazione di piccoli box-range, è anche in un trend abbastanza ribassista. Sono già stati numerosi i tentativi di ripartenza per comunque provare un pullback e poi vedere come proseguire l’estate, ma ogni volta che i prezzi alzano la testa e magari anche con forza, vengono subito rischiacciati giù verso le aree minimi.  Arrivati a questo punto è probabile che se i prezzi non rialzeranno la testa in modo veramente decente senza poi tornare immediatamente sui minimi, ci troveremo di fronte ad un mese di luglio interamente ribassista per il future dell’ Euro-dollaro.  Quindi se per il medio termine si è in una situazione molto delicata, lo stesso però non si può dire dell’operatività giornaliera, la cui rispetta molto bene i prezzi ed i livelli operativi, di conseguenza nella sessione di oggi ci concentreremo su un trade in acquisto, anche se il trend primario è ribassista infatti, i prezzi quando arrivano su livelli importanti hanno sempre delle belle reazioni, quindi oggi vogliamo sfruttarne uno di questi.

Livello di intervento per la giornata

Come anticipato oggi ci focalizzeremo sugli acquisti per il cambio Euro-dollaro, ma abbiamo bisogno che i prezzi scendano ancora un po’, per portarsi sul nostro supporto di giornata. Abbiamo individuato più sotto un’area volumetrica storica molto interessante che è a 1,1760, questo punto di intervento non solo ha fatto ripartire i prezzi ad aprile, ma è anche un punto di distribuzione importante, quindi ideale da lavorare. Quindi se l’Euro-dollaro arriva a 1,1760 nella sessione di oggi noi entreremo in acquisto, però anche se è un livello importante, il trade lo svolgiamo da scalping, perché comunque le forze ribassiste ci sono e quindi dobbiamo solo cercare di prendere il rimbalzo. Per quanto riguarda lo stop loss del trade lo andremo a posizionare 20 punti sotto il livello di ingresso quindi a 1,1740 per lasciare un pochino di respiro ai prezzi però rimanendo comunque con uno stop stretto per mantenere un ottimo rapporto rischio rendimento. Per quanto riguarda invece il target dell’operazione è come primissimo il ritorno a 1,18 che sarebbero quindi 40 punti di gain che già è un bell’incasso, però se vediamo che i prezzi hanno voglia di spingere possiamo provare a prendere il ritorno a 1,1828 che è un altro livello importantissimo per l’Euro-dollaro.