Non c’è limite a ciò che i truffatori sono in gradi di imbastire pur di arrivare al loro obiettivo prefissato. Il raggiro.

Truffa password usa e getta
Foto © AdobeStock

Negli ultimi mesi aumentano le truffe che avvengono in modalità on line. La precisazione è d’obbligo perchè va a comprendere una tipologia di raggiri che considerate le condizioni in cui si è vissuto nell’ultimo anno e mezzo, condizioni che in qualche modo hanno provveduto ad ampliare la rete di chi agisce con l’intento del raggiro. Il web è ormai affollato da continui e quasi sempre identici tentativi di portare via informazioni personali ma anche soprattutto soldi al malcapitato di turno.

I servizi digitali, soprattutto per quel che riguarda il settore bancario, sono il futuro. Di questi tempi considerate le precedenti restrizioni e divieti vari si è provveduto a considerare l’ipotesi di gestire tutto in maniera diversa. Di conseguenza molte più persone si sono avvicinate alla gestione bancaria tramite Home Banking ad esempio, con il risultato che nuove truffe e nuovi raggiri hanno preso a caratterizzare e dinamiche del web e non.

LEGGI ANCHE >>> Truffatori in porpora: si travestono da cardinali, poi scatta la trappola

Truffa: il sottile gioco dei malintenzionati ai danni delle ignare vittime

Giuseppe Virgillito, responsabile del digital banking di First National Bank (FNB), ha spiegato, di recente,  che ultimamente i raggiri, le truffe insomma, si fanno sempre più sofisticati in un certo senso. Secondo le ultime denunce ricevute non abbiamo più il semplice messaggio ingannatore che tramite link ambiguo chiede, di fatto, di entrare sul nostro Home Banking e mettere la nostra disponibilità economica in mano al truffatore di turno.

Oggi è possibile trovarsi di fronte false aziende che contattano nuovi clienti con l’intento di proteggere i propri computer da attacchi di truffatori di ogni tipo. Ma i veri truffatori saranno gli operatori che verranno a manomettere alcune impostazioni del vostro pc. In quella fase con la scusa di proteggervi da minacce e da tentativi di frode faranno in modo di accedere a quelli che sono i dati più sensibili e personali rintracciabili, parola di Giuseppe Virgillito. Ciò che bisogna fare, quindi è stare attenti e seguire poche semplici regole.

LEGGI ANCHE >>> Ci truffano mentre stiamo guidando: c’è un solo modo per difendersi

Come prevenire le truffe bancarie

  1. Diffidare dalla chiamate che possono sembrarci strane, da parte di aziende che non convincono per niente, stando a ciò che dicono di se.
  2. Controllare il funzionamento dell’antivirus installato sul nostro computer e diffidare da qualsiasi tentativo di richiesta di password o codici di sicurezza.
  3. Mantieni le tue informazioni private: non divulgare mai informazioni sensibili come nome utente, password, carta e dettagli PIN.
  4. Non condividere mai la tua OTP in nessuna circostanza

Poche regole che dovrebbero tenere alla larga famelici e spietati truffatori.