Analisi operativa del 9 luglio 2021 sul future dell’indice italiano FTSEMIB, la salita che offre una nuova opportunità short.

Italia ribasso

I prezzi degli indici azionari, nella giornata di ieri hanno preso una bella batosta, scendendo in maniera molto importante e facendo registrare perdite significative ai prezzi. Questo noi lo avevamo preventivato, peccato che per poco non siamo stati eseguiti sul future dell’ Eurostox50, altrimenti sarebbe stata una super giornata ricca di emozioni, comunque si guarda avanti e ci si concentra sulle prossime mosse, consci soprattutto che quella di ieri è stata la prima vera conferma del trend ribassista che ci attendiamo per il mese di luglio. I mercati però hanno subito reagito e stanno provando a risalire un pò, anche se al momento sono ancora piuttosto tranquilli e quindi questo è un’ulteriore segno di debolezza, che di conseguenza noi vogliamo sfruttare per la giornata di oggi. Infatti anche nell’operatività odierna andremo a focalizzarci su un ingresso in vendita, che se sarà il caso porteremo anche over week, dato che il week-end può regalare grosse soddisfazioni sui ribassi quando i mercati iniziano a scricchiolare.

Operatività e livelli di ingresso

Se tracciamo Fibonacci dal massimo dell’8 giugno fino al minimo di ieri vediamo come i livelli del 50% e del 38,2%  coincidono con interessanti aree volumetriche, quindi questa conferma dobbiamo assolutamente sfruttarla. Oggi andremo a fare un’operazione molto particolare in quanto sarà suddivisa in due punti di intervento, data la situazione generale e data l’opportunità che possiamo avere nell’effettuare questo trade. Come detto i livelli del 38,2% e del 50% di Fibonacci coincidono con aree volumetriche che sono rispettivamente 24.950 e 25.135, la size che vorremmo fare totale anche calibrata sulla base dello stop loss, la andremo a dividere equamente sui due livelli. Quindi se i prezzi continuano la salita e arrivano a 24.950 ci posizioniamo subito in vendita, da qui scattano due scenari dato il punto delicato, o il mercato scende subito, oppure continua a salire per raggiungere il secondo livello a 25.135 dove ci posizioniamo in vendita nuovamente con la successiva metà. Lo stop loss di tutta l’operazione, se veniamo eseguiti anche sulla seconda parte chiaramente lo posizioneremo a 25.280, sappiamo che sono un bel numero di punti nel complessivo, però appunto per questo vanno calibrate correttamente le size, aggiungiamo che il target sarà molto interessante e quindi il rischio ci sta tutto. Parlando proprio di obbiettivo di profitto il primo è l’area 24.650 mentre il secondo è i 24.500, infine nel caso vedessimo che i prezzi sono particolarmente deboli potremmo tirare fino a 24280, chiaramente spostando sempre lo stop loss maggiormente in gain ogni volta, anche se pensiamo che ci si può accontentare anche dei 24.500, chiaramente in questo caso molto dipenderà dalla volatilità, se è come quella di ieri un arrivo all’ultimo target tra oggi e lunedì è molto probabile.