Analisi operativa del 29 giugno 2021 sul future dell’indice italiano FTSEMIB, ancora la fase di stallo sui mercati, ma con un’opportunità da manuale.

indice italiano

I prezzi dell’indice italiano come di molti azionari mondiali, dopo il forte ribasso di 10 giorni fa si sono stabilizzati in una fase di distribuzione con volatilità. Questa situazione a parer nostro indica ancora una forte indecisione sul proseguo di trend per il mese di luglio, ma ci fa attivare i campanelli di allarme, perché inizia a fornire qualche indicazione di debolezza, che potrebbe portare ad un luglio di debolezza, prima però di esserne certi e ragionare qualche operazione di medio termine, vogliamo avere qualche conferma ulteriore, però i segnali iniziano ad esserci. Ovviamente anche in questa fase le opportunità non mancano, soprattutto per la giornata odierna abbiamo individuato un’operazione dall’altissima probabilità di riuscita.

Tecnica di ingresso da manuale

Per la giornata odierna, l’impostazione operativa è prevalentemente di vendita, dato alcuni parametri che abbiamo, ma ai prezzi di mattinata intorno a 25.250 non ci fidiamo ad entrare, perché la possibilità di spike rialzista e riassorbimento esiste, quindi preferiamo lavorare in espansione di prezzo e non in compressione.

Detto ciò abbiamo individuato una tecnica di falsa rottura per entrare short sui mercati e se nella giornata di oggi, o volendo anche in quella di domani, lo completerà entreremo in vendita. Come vedete sul grafico abbiamo segnato il massimo di ieri a 25.465, per poter operare appunto i prezzi del future dovranno rompere quel livello fino ad un massimo di 60 punti e poi rientrare all’interno del massimo rotto, così facendo scattare il trade.

Questo movimento generalmente è come una trappola per tori (acquisti), quindi se i prezzi romperanno il massimo  a 25.465 e poi rientreranno noi ci posizioneremo in vendita a 25.455, con relativo stop loss sopra il nuovo massimo di 30 punti. Come detto prima però è importante che il movimento di rottura non vada oltre i 60 punti dal massimo 25.465 perché altrimenti lo stop loss diventerebbe troppo largo e non andrebbe bene, mentre così oltre alla probabilità alta di riuscita avremo anche un rapporto rischio rendimento corretto.

Per quanto riguarda il target dell’operazione, il primissimo è il recupero dell’area 25.340 che farà da supporto volumetrico, ma il vero target dell’operazione è il ritorno sui livelli dell’apertura a 25.250 o addirittura 25.200, ovviamente molto dipenderà dalla volatilità che dimostreranno i prezzi post ingresso e dalla debolezza. Come accennato in precedenza, questo trade essendo molto tranquillo, nel caso oggi i prezzi non raggiungano il livello di ingresso, ma ci arrivassero nella giornata di domani, è comunque buono per entrare a mercato, ovviamente se il pattern viene rispettato.