Ospite fisso del settantunesimo Festival di Sanremo, Achille Lauro è stato presente in ogni serata al fianco di Amadeus e Fiorello. Scopriamo qualcosa di più sull’artista che ha fatto tanto parlare di sè e non solo per i suoi costumi bizzarri.

achille lauro – instagram

Sanremo ha spento ormai da mesi le luci sul palco dell’Ariston, due erano gli ospiti fissi di questa edizione: Zlatan Ibrahimovic e Achille Lauro. 

Achille Lauro ha fatto parlare tanto di sé l’anno scorso dopo aver sfoggiato sul palco  tantissimi vestiti imponenti che richiamavano personaggi storici molto conosciuti. Ma scopriamo chi è il famoso cantante.

 

Achille Lauro, chi è? Età e biografia

  • Nome d’arte: Achille Lauro;
  • Nome e cognome: Lauro De Marinis;
  • Data di nascita: 11 luglio 1990;
  • Età: 30 anni;
  • Altezza: 182 cm;
  • Peso: 73 chili;
  • Instagram: @achilleidol

Achille Lauro nasce a Roma l’11 luglio 1990 e il suo nome all’anagrafe è Lauro De Marinis. Da piccolo vive nelle zone popolari della Capitale. Pare che non abbia avuto un’infanzia molto facile, tanto che a 14 anni i genitori decidono di trasferirsi, lasciando il futuro cantante nelle mani del fratello maggiore. E’ proprio in questi anni che Lauro si avvicina alla musica rap grazie anche al fatto che il fratello è all’interno del collettivo rap romano “Quarto Blocco”.

Achille Lauro, gli esordi e la carriera

Grazie al fratello e a “Quarto Blocco”, nel 2012 Achille Lauro realizza i suoi primi due lavori: “Barabba” e “Harvard”. I suoi sono brani molto duri, in cui parla della fame, delle droghe, di tutte le difficoltà che i bambini e i ragazzi delle case popolari devono vivere per emergere. Il suo stile, presto, viene notato dai grandi della scena rap italiana, e lo porta a collaborare con vere e proprie icone della musica rap.

I primi album raggiungono il successo e successivamente partecipa a Pechino Express, diventando molto conosciuto alla maggior parte del pubblico. Tra il 2018 e il 2019 Achille Lauro pubblica l’album “Pour l’amour”.

Achille Lauro fa parlare di sé a Sanremo 2020

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ACHILLE LAURO® (@achilleidol)

Nel 2019 Achille Lauro partecipa al Festival di Sanremo con il suo singolo “Rolls Royce”. Già in quel momento la stampa e il pubblico italiano cominciò a parlare di lui. Ma l’apice della critica è arrivata nel 2020 quando ha partecipato alla settantesima edizione del Festival di Sanremo, condotto da Amadeus.

Quell’anno è stato molto criticato per aver sfoggiato, in ogni serata del Festival, un costume diverso ispirato a personaggi storici. La canzone era “Me ne frego”, ebbene il messaggio sembrava chiaro.

Quest’anno, nel 2021, era presente sul palco del Teatro Ariston, non per esibirsi in gara, ma per assistere Amadeus e Fiorello nella conduzione.

Achille Lauro, chi è la fidanzata misteriosa?

Si parla molto spesso della possibile fidanzata di Achille Lauro. Infatti non si sa con certezza, ma pare che sia fidanzato con una ragazza castana di nome Federica. I due sono stati fotografati dal settimanale “Chi” in atteggiamenti complici alla festa di compleanno di lui. Per i suoi 30 anni infatti Achille ha riservato uno stabilimento balneare a Sabaudia, invitando amici e parenti. Da alcuni commenti reperibili su Instagram sembra che i due stiano insieme da diverso tempo seppur la volontà di Federica e Achille è quella di mantenere segreta la loro relazione.

Achille Lauro, una carriera da scrittore

Achille Lauro è anche uno scrittore e ha pubblicato due libri: il primo uscito il 15 gennaio 2019, un autobiografia dal titolo “Io sono Amleto”.

Il 19 maggio 2020 Achille Lauro pubblica il suo secondo libro dal titolo:“16 marzo – L’Ultima Notte” un libro meno autobiografico del primo, orientato al romanzo e alla poesia dove Achille non manca di guardarsi dentro e conduce il lettore in un viaggio a bordo della macchina Delorelan, ovvero la macchina di Ritorno al Futuro.

Achille Lauro, quanto guadagna?

Probabilmente, in qualità di ospite fisso, insieme a Zlatan Ibrahimovic, sembra che Lauro abbia avuto un compenso di 50.000 euro a serata.

Achille Lauro ha pensato investito i suoi guadagni con sua madre Cristina Zambon, in un progetto che ha l’obiettivo di preservare e gestire il management degli artisti, gestendo l’idealizzazione e la creazione dello spettacolo.

Sono nate due nuove società: De Marinis srl di cui il cantautore possiede le quote al 95 per cento e la mamma (che ne è amministratore unico) il restante 5%. Stessa situazione anche per la De Marinis Publishing, che ha come oggetto il business editoriale e cinematografico di artisti emergenti.