Esselunga è una nota catena di supermercati e superstore, in cui è possibile utilizzare le funzionalità dell’applicazione per smartphone Satispay. Ecco quali sono vantaggi e modalità d’uso dell’app da parte del cliente. 

satispay

In molti avranno già sentito parlare di Satispay, ossia la una società tutta italiana, fondata nel 2013, che ha sviluppato e gestisce l’omonima applicazione per smartphone, mirata al pagamento digitale e il trasferimento di denaro via web.

Negli ultimi tempi questa applicazione ha registrato numeri di tutto rispetto, che testimoniano la bontà dell’idea e che ora spingono i fondatori ad allargare gli orizzonti oltre il nostro paese.

Qui di seguito vogliamo focalizzarci su un aspetto assai utile dell’app Satispay: grazie ad essa, infatti, il cliente può pagare la spesa effettuata in Esselunga, la nota catena italiana fondata negli anni ’50 del secolo scorso e operante nella grande distribuzione organizzata con una vasta rete di supermercati e superstore. Vediamo allora i dettagli, in modo da chiarire perchè il binomio Satispay-Esselunga è di sicuro successo, a tutto vantaggio del consumatore.

Satispay in breve: di che si tratta?

Prima di capire quali sono i vantaggi di usare l’app Satispay quando si va a fare i propri acquisti all’Esselunga, ricapitoliamo in sintesi gli aspetti più significativi di questa applicazione per cellulare 100% italiana.

Ebbene, grazie a Satispay i possessori di quest’app hanno la facoltà di fare acquisti nei negozi; ricaricare il credito telefonico; scambiare denaro con gli amici; pagare i bollettini (dai bollettini bianchi ai premarcati, oltre che i bollettini bancari) e sfruttare tanti altri servizi, tra cui il noto cashback, avvalendosi del proprio proprio smartphone e di una connessione internet.

Ciò senza alcun costo particolare. Questo perchè Satispay è una startup milanese che ha lanciato la sua applicazione in maniera totalmente gratuita; e ciò ha contribuito a decretare il successo e la diffusione della stessa nell’intera penisola.

Facilità d’uso è la parola d’ordine di Satispay e ciò è immediatamente percepibile effettuando il download dell’app, disponibile per iPhone, iPad, Apple Watch e per smartphone Android, che consente di pagare per gli acquisti fatti nei negozi, ma non solo.  Da rimarcare che con quest’app è possibile fare acquisti nei negozi convenzionati in totale sicurezza e senza che ci sia bisogno di usare la carta di credito. Infatti bastano pochi comandi sul proprio cellulare.

In particolare, per gli acquisti dei privati, l’iter è davvero molto semplice, in quanto è sufficiente indicare il codice PIN all’interno della propria applicazione Satispay; di seguito, occorre selezionare l’opzione di pagamento; scegliere il negozio (fisico o online) convenzionato di riferimento; indicare l’importo e inviare il pagamento. Il tutto si completa in breve tempo.

LEGGI ANCHE >>> Ecco come guadagna quest’app di successo tutta italiana. I dettagli

Satispay, sicurezza al primo posto: il cliente Esselunga è sempre tutelato

Il cliente che si serve di Satispay per i propri acquisti, compresi quelli in Esselunga, non deve essere preoccupato di subire attacchi alla propria sicurezza, ai propri dati e ai trasferimenti del denaro per i pagamenti. Infatti, il sistema dell’app non sfrutta dati sensibili e, soprattutto, dopo il versamento, l’applicazione si chiude.

In pratica, i terzi malintenzionati non possono entrare in contatto con il denaro oggetto di transazione digitale. Tratto essenziale dell’app di Satispay è che si alimenta direttamente dal c/c privato o dalla carta ricaricabile con codice IBAN. Non è invece legato ai codici della carta di credito/debito, che non sono infatti richiesti in nessuna circostanza.

Ecco perchè il cliente Esselunga è garantito: Satispay non richiede mai alcun dato strettamente privato; e ciò certamente ha contribuito a sancire il successo di questa innovativa applicazione per smartphone.

Satispay e Esselunga: come attivarlo?

Per un cliente di Esselunga, si rivela dunque agevole avvalersi di detto servizio di pagamento da dispositivo mobile, che appunto permette di pagare non solo negli store online, ma anche nei negozi fisici. Prima di recarsi nel negozio Esselunga per i propri acquisti, è sufficiente installare l’app Satispay sul proprio smartphone. Dopo di che il secondo passo da compiere è la registrazione al servizio. Per farlo, sono obbligatori documento d’identità in corso di validità; il codice fiscale e il proprio IBAN.

Come sopra accennato, anche le transazioni effettuate durante le spese in Esselunga sono protette, giacchè non si verifica alcun passaggio di dati sensibili. Ed anzi, una volta che il servizio è stato attivato, è possibile fissare un budget per le tue spese settimanali, come quelle in Esselunga.

I vantaggi di usare Satispay in Esselunga: ecco quali sono

E’ molto vantaggioso il fatto che la spesa in Esselunga può essere pagata con Satispay, senza denaro contante o carte di credito. In particolare, Satispay si rivela assai utile per il pagamento alle casse automatiche. Per questa via, il cliente della nota catena di supermercati è libero di completare l’operazione utilizzando semplicemente il tuo smartphone, senza fare le tipiche code alle casse tradizionali.

Ma attenzione, perchè l’app Satispay riserva vantaggi anche per gli esercenti. Nel dettaglio, ciascun pagamento ricevuto, se al di sotto dei 10 euro, non comporta costi supplementari di transazione. Soltanto al di sopra di tale soglia, scatta la commissione pari a 20 centesimi. Si tratta di un’alternativa che si lascia preferire alle altre, giacchè risulta più conveniente rispetto ai pagamenti con le carte.

Non solo: interessante anche il cashback e la promozione per chi attiva l’applicazione Satispay. Infatti, quando il nuovo utente si iscrive, ottiene un bonus di benvenuto di 5 euro che può sfruttare per i propri acquisti. Per ottenere il bonus è sufficiente immettere il codice all’interno dell’app quando si attiva il proprio account. Come si può notare, dunque, i vantaggi di usare Satispay all’Esselunga non sono affatto di secondaria importanza.

Il meccanismo Satispay è integrato nelle casse Esselunga

Dopo aver introdotto nel 1980 per la prima volta il codice a barre alle casse dei supermercati sparsi per il paese, Esselunga ha firmato un accordo che dal 2017 permette ai propri clienti di pagare la spesa con lo smartphone. Il sistema di Satispay è stato infatti integrato nelle casse della nota catena di supermercati. Sostanzialmente, l’iter di pagamento sarà gestibile in maniera facile e veloce sia da parte dell’operatore che da parte del cliente. In altre parole, sussiste la possibilità di pagare sia in cassa che alle postazioni self con l’app.

Il cliente aprirà l’applicazione sul proprio smartphone e selezionerà il punto vendita in cui è. In virtù alla geolocalizzazione nell’app, comparirà il primo presente nella lista dei negozi disponibili. Per effettuare il pagamento basta digitare l’importo della spesa. Il pagamento sarà di seguito subito riconosciuto dalla cassa del supermercato in cui il cliente è andato a fare la spesa.

LEGGI ANCHE >>> Miniprestito BancoPosta, come funziona e i pareri dei clienti

In Esselunga con Satispay si possono effettuare anche i pagamenti PagoPA

La catena di supermercati prosegue nella sua intesa con la società Satispay e questo binomio tutto italiano, oggi assicura al cliente anche di poter compiere i pagamenti PagoPA presso le casse dei supermercati della catena.

Infatti Esselunga, dopo essere stato il primo operatore del settore ad adottare l’innovativo sistema di pagamento via smartphone denominato Satispay – la citata piattaforma di pagamenti digitali basata su una rete alternativa alle carte di credito o debito – oggi ha aperto la strada a un secondo livello di integrazione. Nel dettaglio, Esselunga ha scelto l’interfaccia tecnologica sviluppata dalla giovane azienda milanese, anche per effettuare i pagamenti via PagoPa, ossia il sistema unico di pagamento della Pubblica amministrazione che consente ai cittadini di pagare via web le tariffe dei servizi pubblici, tasse e multe.

Al cliente sarà sufficiente scansionare il codice QR alla cassa, come un qualsiasi prodotto in carrello. Il costo è pari a 1,50 euro a bollettino.

Pagare multe; tasse sui rifiuti; rette scolastiche e tutti gli altri versamenti a favore delle PA velocemente in cassa, dopo si fa la spesa. Ciò oggi è possibile grazie all’accordo tra le due società.

Lo ribadiamo: basterà presentare il bollettino alla cassa, con l’addetto che effettuerà la scansione del codice QR come un normale prodotto facendo partire l’iter di pagamento. Le transazioni saranno protette, trasparenti ed immediate come nella miglior tradizione Satispay. In ogni caso, maggiori informazioni sono visualizzabili qui.

Si conferma il rapporto di fiducia tra i due marchi del made in Italy

Esselunga ancora una volta conferma la propria spiccata propensione all’innovazione. Poter integrare la nostra interfaccia con pagoPA nella catena leader della GDO ci permette di contribuire a dare ulteriore slancio alla digitalizzazione del Paese e questo è per noi motivo di orgoglio” ha dichiarato recentemente Dario Brignone, fondatore e manager di Satispay.

“Oltre a rappresentare una nuova leva di crescita per la nostra società, è infatti il contributo alla diffusione dei pagamenti digitali della Pubblica Amministrazione ad averci spinto verso questo sviluppo, oggi pronto ad essere portato a tutta la Grande Distribuzione”.

Concludendo, è dunque evidente che la collaborazione tra Esselunga e Satispay non può che portare a significativi vantaggi per la clientela della catena, che usa solitamente app per smartphone per le proprie necessità quotidiane, come le spese al supermercato. Ed è indubbia, conseguentemente, l’utilità a livello economico, che deriva alle due società, come frutto della collaborazione.