Sentite il profumo degli aumenti in busta paga? Dal 1° luglio importanti novità

Dal 1° luglio 2021 diverse categorie di lavoratori riceveranno un aumento in busta paga superiore a 100 euro. Chi sono i fortunati destinatari?

Adobe Stock

C’è aria di novità in arrivo e, finalmente, si tratta di notizie positive. L’Esecutivo Draghi ha deciso che ci saranno aumenti nelle buste paga di tanti lavoratori già a partire dal mese di luglio 2021. Nonostante il grande debito pubblico dell’Italia e la crisi economica accentuata con la pandemia, l’incremento degli stipendi arriverà con somme anche superiori ai 100 euro. 

Leggi anche >>> Come migliorare il conto corrente se ho una busta paga bassa

Quali lavoratori avranno un aumento in busta paga

Tanti italiani leggeranno con piacere la prossima busta paga. I primi incrementi si sono già visti nel mese di giugno ma sarà luglio a far contenti molti lavoratori. I soggetti che riceveranno gli aiuti economici sono coloro che hanno un contratto nazionale del lavoro. Parliamo, dunque, dei corrieri, dei grafici, dei metalmeccanici, degli autotrasportatori e dei lavoratori della Pubblica Amministrazione.

La misura sarà affiancata da altri bonus che verranno attivati o ampliati nei mesi estivi e che porteranno nel gennaio 2022 alla costituzione di assegno unico che assorbirà tutti i bonus attivi.

Leggi anche >>> Bonus Irpef Naspi, arrivano i soldi: come controllare l’accredito

Metalmeccanici, aumenti già arrivati

Pixabay

Molti metalmeccanici hanno potuto constatare un aumento in busta paga già da giugno. L’incremento è associabile al rinnovo del contratto di lavoro CCNL e ai cambiamenti che ha attuato. Nello specifico, ad oggi si riconoscono nove livelli di retribuzione e, di conseguenza, sono stati aggiornati i salari minimi divisi in 4 scatti all’anno.

Per chiarire le nuove dinamiche, il vecchio livello 1 non esiste più ma è stato sostituito dal livello D1 che unisce 1 e 2 con un aumento della retribuzione base da 1.330,54 euro a 1.488,89 euro (158,35 euro). L’incremento continuerà fino al mese di giugno 2024 (quando è prevista la scadenza del nuovo contratto) fino ad un importo totale di 228,57 euro.

Corrieri, autotrasportatori e la nuova busta paga

Unsplash

Come per i metalmeccanici, l’aumento in busta paga è legato al rinnovo del CCNL. I lavoratori di piccole e medie imprese riceveranno un incremento di 104 euro ma tale somma non sarà versata una tantum ma suddivisa in varie scadenze. A metà giugno 2021 sono stati erogati 23 euro, nel mese di giugno 2022 si riceveranno altri 25 euro così come a giugno 2023. Infine, nel 2024 i corrieri e gli autotrasportatori riceveranno gli ultimi 33 euro.

Leggi anche >>> Rivoluzione IVA: tanti cambiamenti previsti dal 1° luglio

I grafici e PA, ecco gli aumenti

I lavoratori di Grafica ed Editoria riceveranno un incremento nella busta paga di 300 euro, somma che verrà corrisposta in più tranche. Nel mese di giugno 2021 sono arrivati i primi 200 euro mentre i restanti 100 euro arriveranno a giugno 2022.

I lavoratori della Pubblica Amministrazione, infine, potranno ottenere un aumento medio di 107 euro al mese. L’incremento non sarà uguale per tutti ma dipenderà dal tipo di occupazione svolta e dal comparto di riferimento. Il range di riferimento è compreso tra un minimo di 94,58 euro e un massimo di 126 euro.