Pensione 2021, c’è una novità: come controllare il cedolino di luglio

Meglio tenere d’occhio gli importi del mese che verrà. Oltre alle trattenute fiscali, per qualche pensione arriva una buona notizia.

Pensione cedolino luglio
Foto © AdobeStock

Luglio di novità in tema pensione. No, niente che riguardi l’attesa riforma del sistema pensionistico ma, più prossimamente,  il cedolino del mese che verrà. Occhio al profilo online sull’area riservata del sito Inps: i titolari della prestazione potranno verificare direttamente lì se l’importo sarà inclusivo della novità prevista dal mese che, nei fatti, si traduce nella cosiddetta “gratifica feriale”. Questo perché, nonostante la prosecuzione delle trattenute fiscali, a luglio subentra anche la quattordicesima mensilità per i pensionati.

E per alcuni di loro il calendario prevedrà un anticipo. Chi la ritira in contanti, vedrà il pagamento della pensione di luglio 2021 rispettare il calendario disposto dalla Protezione civile, con ritiro previsto già alla fine del mese di giugno. C’è da dire, però, che la quattordicesima non riguarderà indifferentemente tutti i titolari di pensione. Per maturare i requisiti occorre aver compiuto 64 anni e rientrare in precisi limiti sia reddituali che contributivi.

LEGGI ANCHE >>> Pensione, le migliori strategie di cumulo: ecco quanto occorre risparmiare

Cedolino 2021, come verificare gli importi della pensione

Per quanto riguarda il cedolino di luglio, la quattordicesima sarà ad appannaggio di chi possiede un reddito non superiore ai 10.05,81 euro oppure compreso fra 10.053,81 euro e 13.405,08 euro lordi, ossia 1.031,16 euro mensili lordi. Restano, anche per il mese di luglio, le previste trattenute fiscali. Va ricordato che sull’importo della pensione del mese di luglio, fra le prestazioni fiscalmente imponibili figurano le addizionali regionali e comunali sul 2020, senza considerare l’Irpef mensile e la trattenuta per l’addizionale comunale in acconto per il 2021. Quest’ultima, iniziata a marzo, si allungherà fino a novembre 2021.

LEGGI ANCHE >>> Pensione, la strategia del risparmio: conta l’età ma anche il reddito

Nell’ambito del recupero delle ritenute Irpef, per le pensioni fino a 18 mila euro e un ricalcolo con conguaglio a debito non superiore a 100 euro, si prevedrà una spalmatura fino al mese di novembre. Per tenere d’occhio il proprio cedolino, così come per verificare trattenute e importi, basterà accedere all’area riserva sul sito Inps, tramite Spid, Pin, Csn o Cie. Dopodiché basterà cercare “Cedolino pensione” e controllare tramite “Verifica pagamenti”. Semplice e veloce.