Assicurazione auto scaduta? Fino a questa data possiamo girare senza incorrere in sanzioni

Una di quelle scadenze che pensiamo di avere sotto controllo ma che spesso dimentichiamo. Ma l’assicurazione auto non ci copre per sempre.

Assicurazione auto
Foto © AdobeStock

Come tante cose che si danno per scontate, molto spesso si finisce per dimenticarla. L’assicurazione auto, solitamente, arriva a doppia scadenza. Una soluzione scelta per frazionare importi che, altrimenti, sarebbe piuttosto gravoso pagare in un’unica soluzione. Non dovrebbe causare troppi problemi ricordarsene. Eppure, proprio le due date da tenere a mente, in un calendario estremamente ricco  di deadline da tenere a mente, possono risultare troppe. Tanto che risulta estremamente raro vedere qualcuno pagare la propria assicurazione auto entro i tempi corretti.

Anche perché subentra un fattore di non poco conto: a seguito della scadenza, esiste un periodo “cuscinetto” che consente di prolungare di qualche giorno gli effetti del proprio contratto assicurativo. Un modo per ammortizzare il pagamento e regalarsi qualche giorno in più di tranquillità, magari il tempo giusto per farsi accreditare lo stipendio. Eppure, non tutti sanno che negli ultimi tempi qualcosa è cambiato e questo interregno è decisamente più assottigliato rispetto al passato.

LEGGI ANCHE >>> Bollo auto, è l’ora del rimborso! A chi spetta e in che modo viene…

Assicurazione auto, quanto tempo siamo coperti dopo la scadenza

Molti fruitori sono convinti che i tempi di ammortizzazione siano ancora di 30 giorni. E in effetti fino a poco tempo fa è stato così. Una volta scaduta la rata, l’assicurazione auto prolungava i suoi effetti per un ulteriore mese, utile per saldare la seconda tranche o semplicemente rinnovare il contratto. Con l’emergenza sanitaria, a dispetto di altri campi dove ci si è allungati, per l’assicurazione auto si è deciso di non modificare troppo i termini. Il Cura Italia in verità li aveva allungati, portandoli appunto a 30 giorni. Ora, però, la situazione è radicalmente diversa.

LEGGI ANCHE >>> Bene Assicurazioni auto: prezzi competitivi, ottima assistenza clienti

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Se qualcuno ancora non lo sapesse, riceverà probabilmente una brutta notizia. I termini di copertura a seguito della scadenza, infatti, sono tornati ai canonici 15 giorni. Il che significa che entro due settimane andrà saldato quanto dovuto, così da non incappare in multe. Il tacito rinnovo non esiste più da tempo ma la compagnia detiene comunque l’obbligo di offrire una copertura per alcuni giorni prima di far cessare gli effetti dell’assicurazione. E’ bene non pensarci troppo però. Anche perché la macchina serve e farsi beccare senza copertura potrebbe essere davvero un cattivo affare.