Analisi del 27 maggio sul future dell’Euro-Bund, finalmente la partenza del trend rialzista.

Come ci aspettavamo da qualche giorno, nel future sull’Euro-bund finalmente sembra essere partito per il trend rialzista di cui parliamo da qualche giornata. Dopo il movimento delle ultime sedute, infatti sembra veramente pronto per compiere il movimento a rialzo che durerà per i prossimi 20 giorni/un mese. Con la forza dimostrata, al 99% siamo veramente in prossimità di una ripresa di un trend a rialzo, quindi bisogna stare particolarmente attenti alle operazioni che si vorranno fare in vendita, in quanto questo strumento quando entra in trend, i suoi prezzi generalmente sono fortemente direzionali. Dobbiamo dire che per il momento è stato un peccato non poter partecipare a parte con il trade della scorsa settimana a nessun long, ma il mercato al momento non ci ha fornito la possibilità pulita di entrare, ma nella seduta odierna se saremo un po’ fortunati e i prezzi tenteranno uno storno cercheremo di approfittarne.

Il long di giornata, livelli chiave per l’ingresso

Come detto molto probabilmente il trend rialzista ha iniziato il suo percorso, quindi da ora particolare attenzione ad ogni storno che ci offriranno i prezzi perché può essere un’opportunità interessante sia per ingressi intraday, ma anche per tentare la posizione per quelli che amano  i trade di medio termine.

Nella giornata odierna se i prezzi ce lo consentiranno avremo un solo punto interessante per intervenire, che è dato da zone volumetriche e dai livelli di Fibonacci.

La zona di acquisto che vogliamo sfruttare per la giornata è l’area compresa tra i livelli 169,67 e 169,53 che sono due supporti volumetrici interessanti. In aggiunta in queste zone abbiamo il 38,2% di Fibonacci del vettore che parte dal minimo del 19 maggio fino al massimo del 26 maggio che è a 169,60. L’ingresso di conseguenza avendo 3 supporti lo posizioniamo circa in mezzo quindi sul 38,2% di Fibonacci a 169,60.

L’operatività per la giornata sarà entrare in acquisto sul livello indicato inserendo uno stop loss di circa 15-20 punti, che data la forza dimostrata fino ad ora saranno più che sufficienti.

Per quanto riguarda il target dell’operazione, come minimo sarà il raggiungimento della zona volumetrica 170,25 che è zona massimi di ieri.

L’ingresso che abbiamo appena descritto è impostato ovviamente solo sulla giornata, per fornire un ingresso intraday.

Ricordiamo però che il punto è talmente importante da poterlo sfruttare per fare posizione, per gli amanti, ovviamente in questo caso l’approccio sarà un po’ differente, in quanto chi vuole fare un trade di medio termine dovrà iniziare a scandagliare gli ingressi non solo sul 38,2% ma anche sul 50% a 169,35. La posizione però comporta la sopportazione di movimenti più ampi e di attese per i raggiungimenti di target ben più ampi, infatti è un trading non adatto a tutti, gli ingressi intraday infatti sono molto più sbrigativi e lineari, perché nell’arco di massimo 2 giornate si ha il completo svolgimento del trade.