Categories: Economia e Finanza

Conto corrente, addio ai prelievi bancomat: la data da segnare

Il mondo dei soldi è in continuo cambiamento e a breve alcuni correntisti dovranno fare i conti con la chiusura degli sportelli della propria banca di riferimento. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa sta succedendo e la data da segnare.

I soldi non sono in grado di garantire la felicità, ma allo stesso tempo aiutano a risolvere un bel po’ di problemi. A partire dalla spesa settimanale, passando per le bollette, fino ad arrivare alle varie esigenze quotidiane, d’altronde, sono davvero tante le volte in cui ci ritroviamo a dover mettere le mani nel portafoglio. Proprio per questo motivo non stupisce che, in un momento particolarmente complicato come quello attuale, siano in molti a volgere un occhio di riguardo al mondo del risparmio. La crescente incertezza sul futuro, d’altronde, porta a tenere i soldi fermi sul conto corrente, in modo tale da avere sempre qualche euro a cui attingere in caso di difficoltà.

Un contesto per porta le banche a dover sostenere dei costi di gestione particolarmente elevati, tanto da decidere, in alcuni casi, di optare per la chiusura dei conti con oltre 100 mila euro. Ma non solo, gli strumenti di pagamento sono in continua evoluzione e a breve si potrebbe assistere ad un vero e proprio addio ai prelievi con bancomat. In effetti già alcuni correntisti si ritrovano ad affrontare dei cambiamenti in tal senso, con una banca che ha deciso di chiudere tutti gli ATM presenti sul territorio italiano. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa sta succedendo.

LEGGI ANCHE >>> Italiani rifiutati dalle banche costretti a vendere i gioielli di famiglia

Conto corrente, addio ai prelievi bancomat: rivoluzione ING

Come già detto, il mondo dei soldi è in continua evoluzione e a breve si potrebbe assistere ad una rivoluzione per quanto riguarda conto correnti e bancomat. Ne è una chiara dimostrazione la comunicazione di Fineco Bank, ai propri clienti, in merito ad una possibile chiusura dei conti correnti con una giacenza superiore a 100 mila euro. Altre banche come Unicredit, invece, hanno già annunciato forti aumenti dei costi relativi al canone di gestione. La novità che ha destato particolarmente interesse, però, è quella che coinvolge i correntisti di ING.

Quest’ultimi, infatti, dovranno fare i conti a partire dal prossimo 1 luglio con la chiusura degli ATM e delle casse automatiche presenti sul nostro territorio. In particolare, a partire da inizio luglio, ING apporterà importanti modifiche alle sue filiali, alcune delle quali saranno chiuse del tutto. Tra queste si annoverano quelle di Trieste, Mestre, Vicenza, Genova, Cagliari, Firenze, Catania, Bergamo, Verona e Monza. In altre città, invece, vi sarà  un trasferimento delle filiali dalle sedi attuali ad altre zone. Tra i più grandi cambiamenti annunciati da ING, però, si annovera senz’ombra di dubbio la decisione di dire stop ai prelievi presso gli sportelli dello stesso istituto.

LEGGI ANCHE >>> Conto corrente, quanti soldi è possibile tenere sul conto senza rischi: cosa c’è da sapere

Tra poche settimane, infatti, si assisterà alla chiusura di tutti i suoi ATM in Italia, così come delle casse automatiche presenti nelle filiali. Chi desidera prelevare, pertanto, dovrà necessariamente rivolgersi agli ATM degli altri istituti, pagando le relative commissioni. Una decisione, quella di ING, che potrebbe essere presa, nel breve periodo, anche da altri istituti. Uno scenario del tutto nuovo, che sembra sempre più propenso a scoraggiare le persone a utilizzare il denaro contante; incentivando, dall’altro canto, l’utilizzo degli strumenti tecnologici.

Share
Published by
Veronica Caliandro

Recent Posts

Oggi 5 luglio non è giornata da prendere il Taxi: cosa potrebbe succedervi

Il paese immobilizzato da uno scioperò che di sicuro mostrerà i suoi effetti sul quotidiano… Read More

Luglio 5, 2022

Occhio all’Isee: bonus da 8500 euro per non pagare più le bollette

Buone notizie per molte famiglie che a breve potranno beneficiare di un importante bonus fino… Read More

Luglio 5, 2022

Se hai questa età il decoder è gratis e te lo portano direttamente a casa: come richiederlo

Il decoder gratis compatibile con il nuovo digitale terrestre arriverà direttamente a casa previo inoltro… Read More

Luglio 5, 2022

Scatta l’allarme sicurezza sul conto: gli hanno portato via tutto

Il mondo del web, e non solo quello riesce come al solito a mettere nei… Read More

Luglio 5, 2022

Francesca Pascale, quanto ha guadagnato dalla separazione con Silvio Berlusconi? La verità che non ti aspetti

Nota per essere la ex di Silvio Berlusconi, sono in molti a chiedersi quanto abbia… Read More

Luglio 5, 2022

Perdita agevolazioni Legge 104: guai in vista se interviene l’INPS

La normativa prevede la perdita agevolazioni Legge 104 in specifici casi. Quando la revoca avviene… Read More

Luglio 5, 2022

C’è un posto dove la benzina costa come nel 2010: come fare il pieno a 1,30 euro al litro

Esiste un posto dove è possibile risparmiare sul carburante e trascorrere delle vacanze da sogno.… Read More

Luglio 5, 2022

Aumento pensioni per il 2023: ecco a chi spetta e come ottenerlo

A partire dal 2023, visto l'aumento dell'indice ISTAT, si prevede una variazione anche delle pensioni… Read More

Luglio 5, 2022

Codice della Strada, attenti al nuovo obbligo: sanzioni pesanti a partire dal 6 luglio

Occhio al nuovo obbligo del Codice della Strada, in quanto c'è chi rischia, a partire… Read More

Luglio 5, 2022

Frutta e verdura, prezzi alle stelle: i rincari che fanno male alla tasca e alla salute

I rincari hanno caratterizzato tutti i settori, infatti, anche i prezzi di frutta e verdura… Read More

Luglio 4, 2022

Il microonde può essere pericoloso: dipende dalle nostre mani

L'elettrodomestico che in qualche modo ha segnato una vera e propria svolta. Il futuro, la… Read More

Luglio 4, 2022

Telepass Plus, occasione da non perdere: 6 mesi gratis e tante altre promo

Con Telepass Plus è in arrivo una grande offerta che permetterà di usufruire di tutti… Read More

Luglio 4, 2022