Analisi intraday per il cambio Euro-dollaro future quotato al cme con livelli chiave di interventoborsa azioni

L’analisi è stata realizzata basandosi sul future Euro-dollaro, per chi seguisse lo spot, oppure il forex sarà necessario effettuare l’aggiustamento dei livelli.

La fase di forte trend rialzista a cui stiamo assistendo sul cambio euro-dollaro prosegue da diverse settimane, ma per l’operatività giornaliera, aldilà di provare a prendere storni per entrare nel trend primario, vi sono anche differenti opportunità da poter sfruttare. Nella giornata odierna appunto, andremo a focalizzarci sul tentativo di ingresso short nel breve termine, quindi solo per un operatività da scalping o al massimo che possa durare una giornata, ma che può essere altrettanto interessante.

I punti di appoggio sell e la combinazione dei livelli

Andando ad effettuare un’accurato studio volumetrico abbiamo individuato due livelli prossimi su cui il mercato è altamente probabile si appoggerà e dove farà un inversione di tendenza, trovando una forte resistenza. Le due aree in questione sono la prima 1,2237 e la seconda che è molto importante 1,2270.

Per l’operatività odierna abbiamo due possibili scelte e scenari, il primo di lavorare separatamente i livelli, e il secondo di creare una combinazione di essi per effettuare un unico trade.

Nel primo caso dobbiamo sfruttare entrambi i livelli come singoli ingressi di scalping, quindi quando il mercato arriva a 1,2237 bisognerà posizionarsi sell con stop un 15 tik sopra, e se verrà preso bisognerà aspettare il secondo livello sell che è 1,2170 sempre con 15 tik di stop. Questa operatività che è in scalping stretta è studiata anche per cercare target più contenuti, intorno ai 30-45 punti, ma ovviamente ha anche meno rischio.

La seconda modalità operativa, prevede di combinare insieme gli ingressi, quindi posizionarsi short sul primo livello 1,2237 con una size e poi mediare nel caso il mercato continui a salire a 1,2270, posizionando lo stop dell’intera posizione 25 punti sopra l’ultima resistenza. In questo modo avremo la certezza che se verremo stoppati è perchè il mercato non ha sentito i livelli volumetrici, ma cosa più importante ci diamo la possibilità che il mercato effettui un inversione più significativa, in quanto in questo caso andremo a cercare un movimento giornaliero o di 2 giorni che può essere anche di 80 punti.

In entrambi i casi è importantissimo valutare anche la volatilità del mercato e nel caso il mercato dopo il nostro ingresso, si congestionasse, valutare attentamente se è opportuno uscire dal trade, in quanto molto spesso quando poi vi sono riduzioni importanti di volatilità, il mercato rischia di esplodere di colpo in un senso o nell’altro.